Genova ore 11:36: anticipazioni del documentario in onda stasera su Rai3

Va in onda stasera alle 21:45 su Rai 3 Genova ore 11:36, un lungometraggio che documenta a distanza di poco più di 1 anno della tragedia del ponte Morandi. 

Appuntamento stasera alle ore 21:45 su Rai 3 per Genova ore 11:36, un lungometraggio che documenta a distanza di poco più di un anno della tragedia del ponte Morandi tutto ciò che è accaduto quella tragica mattina. Il film è stato prodotto da 42° Parallelo in collaborazione con Rai Cinema nell’intento di raccontare il crollo del ponte e tutto ciò che ne consegue dal punto di vista delle vittime.

Il cast è davvero speciale: gli “attori” sono i familiari delle persone che hanno perso la vita durante quella nefasta mattinata, come Lara Spezie, Rita Giancristofaro, Federico Cerne, Alejandro Cordova, Gianluca Ardini ed Emmanuel Henao. A dirigere il tutto un impeccabile Emiliano Bechi Gabrielli, con la sceneggiatura di Giorgio Nerone e Fabrizia Midulla.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La tragedia che ha cambiato per sempre Genova

Ovviamente Genova ore 11:36 è incentrato sugli attimi immediatamente precedenti il crollo del ponte, con il racconto delle persone che si sono miracolosamente salvate della terribile esperienza vissuta. Tra le testimonianze più toccanti c’è sicuramente quella di Lara Spezie, che a un anno dal crollo del ponte racconta le difficoltà di dover crescere da sola i suoi quattro figli, e ricorda il messaggio inviatole dal marito Luigi Maggi Altadonna, impegnato in diverse consegne nella zona di Genova, poche ore prima del crollo, per avvisarla che sarebbe rientrato in anticipo. Purtroppo, invece, quello è stato il loro ultimo contatto.

Un altro racconto significativo è quello di Rita Giancristofaro e del suo compagno Federico Cerne, i quali ancora oggi si interrogano sul loro destino: pur trovandosi a passare sul ponte nel momento esatto del crollo, sono miracolosamente riusciti a salvarsi. Sullo sfondo i dubbi e gli interrogativi irrisolti sulle cause del cedimento strutturale e sul perché, in un’epoca moderna e tecnologica come quella attuale, possano ancora verificarsi tragedie come quella del ponte Morandi.

EDS