Home News Nadia Toffa mamma, la signora Margherita rompe il silenzio dopo un mese...

Nadia Toffa mamma, la signora Margherita rompe il silenzio dopo un mese – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:17
CONDIVIDI
Nadia Toffa mamma
Nadia Toffa mamma: la signora Margherita rompe il silenzio dopo un mese – FOTO: viagginews.com

Parla la mamma di Nadia Toffa, e ad un mese esatto di distanza dalla scomparsa di sua figlia. “In migliaia e migliaia ci avete scritto”.

La mamma di Nadia Toffa ha parlato della scomparsa tristissima di sua figlia. E lo ha fatto proprio ad un mese di distanza da quel terribile 12 agosto in cui la giornalista de ‘Le Iene’ morì. Intervistata da Gianluigi Nuzzi, conduttore di ‘Quarto Grado’ su Rete 4, la signora Margherita ha detto quanto segue. Nuzzi fa una bella introduzione parlando di “un angelo che è salito al cielo tra emozione e dolore di tutti quelli che le volevano bene. Ma ci ha lasciato valori ed ideali, voglia di lottare e di vincere e tante altre battaglie ancora aperte. Dalla terra dei fuochi ai bambini malati di tumore a Taranto. Oggi sono qui a Brescia per ricordare una mi cara amica, che è stata in realtà amica anche di milioni di italiani”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nadia Toffa mamma, la signora Margherita ringrazia tutti

Parla poi proprio la donna, che ringrazia i tantissimi i quali hanno lasciato dei messaggi di cordoglio sui social. “Tantissima gente ci ha dimostrato calore, affetto, vicinanza. Il loro amore è stata una grande consolazione e né io, né mio marito né nessun altro della nostra famiglia avrebbe mai potuto pensare che si arrivasse a tanto. Tutto questo amore ci ha toccato il cuore e quindi dico grazie a chiunque abbia avuto un pensiero per Nadia. Spero che in molti continuino ancora a restarci vicino ed a portare avanti gli ideali nei quali mia figlia credeva”.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ecco la seconda parte del dialogo con mamma Margherita Toffa a un mese dalla scomparsa di Nadia, un bacio #nadiatoffa

Un post condiviso da Gianluigi Nuzzi (@gianluigi.nuzzi) in data: