Salvatore Parolisi uccise Melania Rea, dopo 8 anni esce già dal carcere: famiglia sotto choc

Salvatore Parolisi uccise la moglie Melania Rea e dopo soli 8 anni esce già dal carcere: la famiglia della donna è sotto choc. 

Salvatore Parolisi

Michele Rea, il fratello della povera Melania non ci sta e, come si legge sul settimanale Giallo, va all’attacco: “Parolisi pensa a rifarsi una vita, ma dimentica di averla tolta a sua moglie. Dimentica il male che ha fatto alla loro figlia rovinandola per sempre. La notizia che presto potrebbe uscire dal carcere perché usufruirà dei primi permessi premio mi coglie di sorpresa e, umanamente, mi fa molto male. Non credo proprio che una persona come lui, condannata per l’omicidio della moglie, possa essere premiata e fatta uscire dal carcere. Come si fa a dimenticarsi dell’orrore che ha commesso? Io penso che una persona condannata in via definitiva per omicidio non debba mai usufruire di benefici ma che debba scontare in galere l’intera pena stabilita dai giudici”.

L’indignazione di Michele Rea: “E’ una situazione assurda”

Aveva solo 28 anni Melania Rea quando il marito Salvatore Parolisi l’ha uccisa massacrandola con 35 coltellate. Il fratello non si dà pace: “Parolisi ha commesso un omicidio brutale, ne è stato ritenuto unico colpevole ed è stato condannato definitivamente. Eppure dopo soli 8 anni potrà già uscire dal carcere. Del resto anche la sua condanna era stata assurda: se l’è cavata con appena 20 anni”. E ora pensa già a rifarsi una vita. Ma chi la restituirà a mia sorella? Credo che noi famigliari non siamo gli unici  a rimanere scioccati e dispiaciuti di fronte ad una simile notizia, ma che lo siano anche tutti i cittadini italiani che hanno seguito la nostra drammatica vicenda. Non si è mai pentito e mai si pentirà. Non ha mai chiesto scusa. Non gli interessa niente di nessuno. Pensa solo a se stesso. Fossi in lui mi vergognerei a mettere il naso fuori dal carcere”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI