Home News Matera, casa occupata dai migranti: è di un inglese in vacanza in...

Matera, casa occupata dai migranti: è di un inglese in vacanza in Italia – FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:24
CONDIVIDI
casa occupata migranti
Trova la casa occupata da diversi migranti – FOTO: screenshot

Un turista inglese che è solito trascorrere le sue vacanze in Italia ha trovato la sua casa occupata da gente mai vista prima.

Amara sorpresa quella che un turista inglese ha scoperto, con la propria casa occupata da diversi migranti. L’uomo possiede un immobile a Metaponto, frazione del piccolo centro di Bernalda, in provincia di Matera. Aveva raggiunto l’Italia e la Basilicata qualche giorno fa per concedersi un periodo di vacanza in campagna. Ma qui ha scoperto che nove persone, tutte di origine africana e provenienti da svariati paesi del Continente, avevano preso possesso della sua dimora. Infatti all’interno c’erano materassi ammassati in stanze e corridoi assieme a diversi oggetti, che lui di certo non aveva lasciato. Tutto quel disordine era stato provocato da gente che lui non ha mai visto. Ed alla quale non ha mai permesso di entrare in casa sua. Pochi giorni fa, a fine agosto, era stato reso operativo lo sgombero di alcuni capannoni abbandonati della Felandina, un comprensorio industriale all’interno del quale i migranti presenti in zona avevano trovato riparo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Casa occupata, i migranti erano tutti lavoratori sfruttati nei campi

Mandati via da lì, evidentemente alcuni irregolari hanno pensato bene di prendere possesso della dimora dell’inglese. Il quale ha provveduto ad informare le autorità di questa vicenda della sua casa occupata. Alla Felandina trovavano posto circa 300 extracomunitari. Il padrone di casa ha compiuto la scoperta durante l’orario di lavoro di quest’ultimi, tutti impiegati a nero nei campi per la raccolta dei prodotti della terra. Ore ed ore di fatica per un paio di euro al giorno e senza alcuna tutela. Alla fine sono arrivati i carabinieri, che hanno atteso il ritorno dei migranti. I quali pacificamente hanno raccolte le loro cose e se ne sono poi andati, non prima di essere identificati dai militari dell’Arma. È risultato che i migranti erano comunque dotati di regolare permesso di soggiorno. Ma nei loro confronti è stata inoltrata una denuncia alla Procura della Repubblica di Matera per invasione di terreni e edifici.