Home News Corinaldo, la risposta di Sfera Ebbasta ai parenti delle vittime – VIDEO

Corinaldo, la risposta di Sfera Ebbasta ai parenti delle vittime – VIDEO

CONDIVIDI

Alcuni post sui social di Sfera Ebbasta non sono piaciuti ai familiari delle vittime della strage di Corinaldo. Ecco come si giustifica il trapper. 

“Quello che potevo dire e fare l’ho fatto privatamente, non sui social”. Così risponde Sfera Ebbasta a chi lo tira in ballo per i suoi post sui social dopo la tragedia di Corinaldo e tutte le polemiche che ne sono scaturite. Come noto, il trapper non ha responsabilità sulla sicurezza della discoteca Lanterna Azzurra, dove si è verificata la strage. Eppure, certe sue uscite non sono affatto piaciute, soprattutto ai familiari delle vittime

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Quei post “incriminati” dopo la strage di Corinaldo

A sollevare la questione è Renato Franco su CorriereTv. “Sfera – dice il giornalista di via Solferino rivolgendosi al trapper – il tuo nome è legato purtroppo anche alla tragedia di Corinaldo. Tu non eri certo il responsabile della sicurezza, però nel mirino sono finiti alcuni tuoi post, giudicati soprattutto dai familiari un po’ indelicati o insensibili. Con il senno di poi ti comporteresti allo stesso modo”. Sfera Ebbasta tira un sospiro, poi risponde: “Come ho già detto, questa situazione è stata veramente tragica e difficile da gestire, e tutto quello che avevo la facoltà di dire o fare l’ho fatto privatamente, non sui social. Quindi tutto quello che è stato visto sui social era a prescindere da questa tragedia”. “Penso che determinate cose vadano vissute privatamente – sottolinea ancora – e che la vita da artista vada divisa dalla vita personale”. Basterà a placare le ire dei suoi detrattori?

EDS