Home News Carla Cutugno, chi è la moglie di Toto Cutugno: età, vita privata,...

Carla Cutugno, chi è la moglie di Toto Cutugno: età, vita privata, foto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:29
CONDIVIDI

Toto Cutugno e suo moglie Carla sono sposati dal lontano 1971. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lei e sulla loro lunga unione. 

Se è vero che dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna, nel caso di Toto Cutugno la “lei” in questione è sicuramente Carla. I due, pressoché coetanei, sono infatti sposati dal lontano 1971 e, nonostante gli alti e bassi di qualunque coppia, si amano ancora come il primo giorno. Conosciamola più da vicino.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Carla Cutugno

Di Carla Cutugno non si hanno purtroppo molte informazioni. Lei infatti non ha mai amato apparire in pubblico e si è sempre tenuta a una certa distanza dalla luce dei riflettori, salvo rare eccezioni. Una cosa è certa: la coppia formata con Toto Cutugno è molto unita, pur non avendo mai avuto figli. E lo dimostra più e meglio di mille parole il fatto che Carla ha deciso di perdonare al marito una relazione extraconiugale che ha portato alla nascita di un bambino, Nicolò (oggi 28enne e laureato in Economia). A raccontarlo (più volte) è stato lo stesso cantautore: “Carla poteva cacciarmi di casa e invece non l’ha fatto. La prima cosa che mi ha detto è stata quella di riconoscere mio figlio e dargli il mio cognome”. Davvero una reazione che non è da tutti…

L’unione di Toto e Carla Cutugno, come detto, non è mai venuta meno. Ed è stata rafforzata negli anni anche da alcuni drammi familiari. “Ho visto morire mia sorella Anna, la più grande – ha confessato sempre Toto Cutugno -. È morta sotto i miei occhi soffocata. Mio fratello Roberto si è ammalato di meningite e da allora, come previde il medico, ha avuto una vita agitata. L’altra mia sorella invece, Rosanna, è stata la prima bambina a essere operata al cuore in Italia in quel di Torino”. Senza Carla difficilmente sarebbe riuscito a superare quei momenti.

EDS