Milano, 14enne minaccia il suicidio per un cellulare: la ricostruzione

Dramma sfiorato a Milano quando una ragazzina di appena 14 anni ha minacciato il suicidio dopo un diverbio con la sorella maggiore per un cellulare

cellulare 14enne minaccia suicidio
iStock

Sfiorata la tragedia a Milano in zona Casoretta. Una ragazzina di 14 anni ha minacciato il suicidio per un cellulare come svelato dall’Ansa. L’intervento delle forze dell’ordine hanno evitato così il peggio, ma non è ancora chiaro il motivo del folle gesto. Secondo la prima ricostruzione la ragazza ha litigato con la sorella maggiore di appena 16 anni a causa di un cellulare, mentre la mamma era fuori a fare la spesa. La 14enne è uscita sul balcone e si è seduta sulla ringhiera dell’abitazione sita al secondo piano.

LEGGI ANCHE –> Scomparsi a Piacenza: finita la fuga di Massimo Sebastiani

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Milano, intervento prodigioso della Polizia

Sul posto subito è arrivata la polizia di Stato che ha subito notato la ragazza con le gambe penzoloni verso l’esterno. Come svelato dall’Ansa due agenti erano in strada a verificare la situazione, mentre altri due sono saliti per convincerla a rientrare. La ragazza ha così deciso di ritornare sui propri passi dopo l’arrivo della madre. Il salvataggio ha avuto buon esito con l’adolescente che poi è stata accompagnata all’ospedale Niguarda per una visita. I suoi genitori hanno, infine, rivelato che non si era mai verificato un episodio del genere in casa. La situazione è tornata alla normalità dopo poco con la famiglia che si è calmata dopo il possibile suicidio della piccola 14enne.