Scomparsi a Piacenza: finita la fuga di Massimo Sebastiani

Uomo e donna scomparsi a Piacenza: finita la fuga di Massimo Sebastiani, catturato dopo quasi due settimane, ora è in caserma dei carabinieri.

(Facebook)

Catturato dopo quasi due settimane Massimo Sebastiani, l’uomo di 45 anni indagato per omicidio e occultamento di cadavere dell’amica Elisa Sebastiani, di 28 anni. L’ho si trova ora in caserma dei carabinieri. Della coppia si erano perse le tracce domenica 25 agosto e ora c’è la prima vera svolta. Tanti sono gli elementi che non tornano in questa strana vicenda. In particolare era emerso che Sebastiani avrebbe costruito una sorta di bunker rifugio nei boschi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le novità su Massimo Sebastiani

Ci sono poi le immagini che risalgono al giorno della scomparsa e mostrano Massimo Sebastiani mentre fa rifornimento di benzina. L’uomo è da solo e sono le 14.47 di domenica 25 agosto, il cellulare di Elisa Pomarelli, in quel momento, era già spento. In questi giorni, le famiglie dei due si sono scambiate reciproche accuse, ma è sempre stata viva la speranza dei familiari di Elisa Sebastiani che la giovane donna fosse ancora viva.

Purtroppo, col passare dei giorni sono emersi elementi che hanno spinto gli inquirenti a indagare l’uomo non più per sequestro di persona, ma con le accuse terribili di omicidio e occultamento di cadavere. Sul fatto che la giovane sia stata uccisa continua a non essere convinta la sorella di Elisa Sebastiani: “Non le farebbe mai del male, tiene troppo a lei. Non penso che possa averla ammazzata. Magari la tiene imbavagliata da qualche parte”. Gli amici di lui intanto continuano a non avere dubbi: “Massimo era ossessionato da lei”.