Roberto Saviano: “Legalizziamo la cocaina per stroncare le organizzazioni criminali”

Roberto Saviano cocaina
Per Roberto Saviano la soluzione allo scopo di contrastare la malavita potrebbe essere legalizzare la cocaina – FOTO: Instagram

Lo scrittore Roberto Saviano ha in mente un modo tutto particolare per contrastare le organizzazioni criminali. E riguarda la legittimazione della cocaina.

Arriva da Roberto Saviano una provocazione che riguarda la lotta alla criminalità. Lo scrittore napoletano, presente alla 76/a edizione del Festival del Cinema di Venezia per promuovere la serie tv di Stefano Sollima ‘Zerozerozero’ – tratta dall’omonimo romanzo-inchiesta del 2013 dello stesso Saviano – ha detto a chiare lettere: “La cocaina andrebbe legalizzata“. E questo per un motivo ben preciso. “In tal modo le organizzazioni criminali vedrebbero stroncate di netto le loro principali attività di guadagno. I flussi illegali di droga generano proventi per milioni e milioni di euro. E questo trasformerebbe anche l’economia mondiale”. Per Roberto Saviano “il narcotraffico di cocaina procede per canali legali in modo da trovare protezione e liquidità per continuare ad esistere indisturbato”. Certo è che non si parla di droghe leggere la cui utilità a scopo terapeutico e previa regolare prescrizione di dosi controllate è stata comprovata, con risultati anche di gran lunga migliori rispetto a quanto potrebbero fornire i normali medicinali. In questo caso ci sono in ballo sostanze stupefacenti in grado anche di uccidere.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Roberto Saviano: “La cocaina muove l’economia, tutti la prendono”

E Saviano è ben consapevole di questo, nonostante tutto. Ed equipara la cocaina al petrolio. “La facilità con cui viene venduta non ha pari. Se io dessi un sacchetto di cocaina a chi mi sta intervistando, quest’ultimo riuscirebbe a piazzarlo prima di lasciare il Palazzo del Cinema e guadagnandoci anche bene”. L’autore del romanzo ‘Gomorra’ nonché tra gli autori dell’omonima serie televisiva di successo, parla anche del motivo per il quale la cocaina viene sempre molto richiesta. “Perché la vita è uno schifo e ti fa sentire sempre troppo brutto, troppo grasso, troppo povero e ti impone di lavorare dalle sei del mattino alle undici di sera. E non è un caso se ad assumerla sono operai, tassisti, chirurghi, attori. Tutti la provano e poi non possono più farne a meno. La cocaina ti attiva con il mondo al contrario dell’eroina che ti disattiva. Per questo motivo muove l’economia”.