Home News Grecia, tragedia per un giovane papà: muore in vacanza con la famiglia

Grecia, tragedia per un giovane papà: muore in vacanza con la famiglia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:03
CONDIVIDI

E’ finita nel peggiore dei modi la vacanza in Grecia di una giovane famiglia inglese di Layland, nel Lancashire. Per l’uomo non c’è stato nulla da fare. 

Dawn Cocklin, 35 anni, e suo marito Ste Unett, 42, avevano deciso la scorsa settimana di concedersi una bella e meritata vacanza last minute in Grecia con la figlioletta Isla, di soli 18 mesi. Quella che doveva essere una piacevole e spensierata parentesi dalla loro routine quotidiana a Leyland, una città di 40.000 abitanti del Lancashire, in Inghilterra, è purtroppo e imprevedibilmente finita in tragedia. Il giorno dopo il loro arrivo a destinazione, Ste ha avuto un collasso improvviso seguito da violente convulsioni, e dopo quattro giorni di ricovero in ospedale è morto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La “fuga” in Grecia sfociata in un incubo

Dawn Cocklin ha già fatto ritorno in Inghilterra con sua figlia e senza l’amato Ste. Ora vuole solo riportare a casa la salma del marito. Ma è alle prese con un incubo nell’incubo: la sua compagnia di assicurazione si è rifiutata di rimborsare alcune delle spese mediche di Ste e non intende farsi carico dei costi per il trasporto del cadavere dalla Grecia in Gran Bretagna. La sua amica e collega Louise Coxhead sta cercando di raccogliere fondi su GoFundMe per aiutarla a sostenere le spese extra che si trova ad affrontare. “È straziante”, ha detto. “Lo è davvero, non pensi a questo genere di cose quando sei giovane, non pensi che morirai in vacanza. Dawn era così entusiasta l’ultima volta che ci siamo sentite, non vedeva l’ora di trascorrere un po’ di tempo in famiglia all’estero. Ora è tornata a casa senza suo marito”.

A quanto pare, Ste godeva di ottima salute prima di collassare all’improvviso lo scorso 31 agosto in Grecia. Dopo il ricovero in ospedale, i medici locali si erano convinti che si trattasse solo di un colpo di calore. Ma le sue condizioni hanno continuato a peggiorare e, prima di essere trasferito in un altro ospedale, martedì 3 settembre è morto. Oggi la figlioletta chiede insistentemente di sapere dove si trova il suo papà, che la prossima settimana avrebbe compiuto 43 anni, e nessuno finora ha avuto il coraggio di risponderle.

EDS