Ikea, arrivano in migliaia per giocare a nascondino: serve la polizia

0
3
allarme ikea nascondino
Allarme Ikea, in migliaia fissano un appuntamento per giocare a nascondino in negozio – FOTO: viagginews

In tantissimi si danno appuntamento sui social network per organizzare una mega sessione di nascondino da Ikea. E allora scatta l’intervento della polizia.

La polizia ha sventato una curiosa iniziativa che aveva visto in un punto vendita di Ikea il luogo dove in migliaia di persone avrebbero voluto attuare qualcosa di decisamente insolito. Tutte queste persone si erano date appuntamento sui social network per organizzare una gigantesca sessione di nascondino. E cosa c’è di meglio di un grosso negozio di Ikea con tutta quella mobilia in esposizione e tantissimi posti dove potersi nascondere? Era il labirinto perfetto per questi scalmanati, il cui intento è stato però stroncato proprio prima di essere messo in pratica da parte della polizia di Glasgow, in Scozia.

LEGGI ANCHE –> Civitavecchia, portellone bloccato: passeggeri prigionieri della nave per 10 ore

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ikea, stroncata sul nascere maxi sessione di nascondino: “Ci dispiace”

Il luogo scelto era il centro espositivo della località di Braehead, a poca distanza dalla città, con appuntamento fissato per domenica 1° settembre. La cosa aveva raggiunto un clamore mediatico tale da non essere sfuggito nemmeno ai gestori del punto vendita, i quali hanno preferito cautelarsi avvertendo le forze dell’ordine. Diversi agenti sono rimasti a guardia del grande negozio per un pomeriggio intero. La direzione ha anche rilasciato una nota nella quale si dice dispiaciuta per tutti coloro che avrebbero voluto trascorrere un pomeriggio diverso. “Ma l’incolumità dei nostri clienti, nel nostro negozio, è assolutamente prioritaria. Questa cosa avrebbe potuta metterla a rischio”. Una scelta tanto ‘crudele’ quanto legittima ed anche giusta. E chissà se intanto tutti le persone che avevano voglia di un pò di sano divertimento alternativo non ci riproveranno da qualche altra parte.

LEGGI ANCHE –> Ragazza scomparsa, dopo 20 anni ritrova la sua vera famiglia