Home News Voto piattaforma Rousseau, il giallo del “Sì” spostato prima del “No”

Voto piattaforma Rousseau, il giallo del “Sì” spostato prima del “No”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:42
CONDIVIDI

Voto piattaforma RousseauQuest’oggi gli iscritti al Movimento 5 Stelle sono chiamati ad esprimersi sulla piattaforma Rousseau per approvare o meno l’accordo con il PD, ma prima del voto ci sono già polemiche sulle schede.

Oggi verrà deciso il futuro del governo Conte bis. Dopo le consultazioni, infatti, toccherà agli iscritti del Movimento 5 Stelle (per l’esattezza 115.372 persone) decidere se l’accordo con il PD si deve o non si deve fare. Le votazioni per questo passo fondamentale per la politica del nostro Paese (in caso di voto sfavorevole si andrebbe ad elezioni anticipate) si terranno a partire dalle ore 9 e si chiuderanno alle 18. A poter votare saranno solamente coloro che sono iscritti al Movimento da almeno 6 mesi, in questo modo si dovrebbe scongiurare che qualcuno si iscriva o si sia iscritto solo per influenzare il voto verso una delle due soluzioni (anche se in passato ci sono state polemiche sull’affidabilità della piattaforma).

Sul testo della scheda si legge: “Sei d’accordo che il MoVimento 5 Stelle faccia partire un Governo, insieme al Partito Democratico, presieduto da Giuseppe Conte? SI. NO”. La stessa formula è stata utilizzata lo scorso anno per il contratto di governo con la Lega, ma in questo caso viene specificato che l’accordo verrà fatto con il Partito Democratico, mentre lo scorso anno si chiedeva di partecipare al governo del cambiamento.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Voto piattaforma Rousseau, il “Sì” è stato spostato

Prima ancora che gli iscritti abbiano espresso il loro parere emergono già i primi dubbi. A far discutere è il posizionamento del “sì” nella scheda di voto. L’opzione infatti si presenta prima del “no”, come in qualsiasi domanda o scheda a risposta multipla, ma inizialmente non era così: a quanto pare le schede inizialmente presentavano il no in prima posizione e sono state modificate dai tecnici solo dopo la segnalazione di ‘Repubblica’. Mai come oggi, infatti, gli iscritti al Movimento sembrano divisi sulla strada da prendere e anche la posizione della risposta avrebbe potuto influire sull’esito della votazione.