Uccide il figlio e nasconde il cadavere nel freezer: condannata a 99 anni

Nel maggio 2018 Amanda Oakes aveva nascosto nel freezer il cadavere di suo figlio: ora dovrà scontare una condanna a 99 anni di carcere.

E’ stata condannata a 99 anni di carcere Amanda Oakes, la madre statunitense che nel maggio 2018 aveva nascosto nel freezer il cadavere del figlioletto, morto per un’overdose di metamfetamine. La 36enne dovrà scontare la pena nel penitenziario di Dothan, in Alabama. Suo marito Carlton Mathis, 28anni, complice in quel gesto orribile, era stato trovato morto in cella pochi giorni dopo l’arresto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’orribile scoperta nel freezer e le responsabilità della mamma-mostro

Stando alla ricostruzione ufficiale dei fatti, il bimbo si trovava in un hotel a Dothan con il padre quando quest’ultimo ha chiamato la madre per dirle che era morto. Aveva perso la vita per overdose di metamfetamine. Come ha poi rilevato il procuratore distrettuale, nel ricevere quella terribile notizia la madre non avrebbe mostrato alcun segno di dolore. Anzi, raggiunse il figlioletto e lo avvolse in un tappeto, per poi nasconderlo in un congelatore perché “faceva una gran puzza”. A fare la terribile scoperta, a giugno dello scorso anno, è stato il personale del suddetto hotel.

Il pubblico ministero ha appurato che al momento dell’occultamento del cadavere sia la donna che suo marito erano sotto effetto di droga. I due, originari dell’Alabama, sono inizialmente fuggiti in Florida sperando che nessuno li rintracciasse, ma le autorità sono riusciti a raggiungerli. Messo alle strette, Carlton è arrivato a minacciare un passante per strada prima di essere definitivamente arrestato. Ma, come detto, pochi giorni dopo è stato trovato morto all’interno della sua cella. Amanda Oakes ha invece affrontato il processo e si è dichiarata colpevole di omicidio colposo e abuso di cadavere. Ora l’attende il carcere a vita.

EDS