Home News Tragico incidente stradale sulla A14, morto un noto avvocato di Teramo

Tragico incidente stradale sulla A14, morto un noto avvocato di Teramo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:52
CONDIVIDI

Incidente letale sulla A14Un violento incidente sulla A14 all’altezza di Fermo è costato la vita ad Abramo Marconi, 56enne avvocato molto noto nella provincia.

Intorno alla mezzanotte di ieri, Abramo Marconi, noto avvocato residente a Martinsicuro (Teramo), stava percorrendo l’autostrada A14 quando all’altezza di Fermo, per cause ancora al vaglio delle autorità, non è riuscito a frenare ed è andato ad impattare un’auto che lo precedeva. L’impatto con il mezzo è stato violentissimo e sin dal primo momento si è capito che le sue condizioni erano gravi.

Sul luogo del sinistro è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco, i quali si sono occupati di estrarre il corpo dell’avvocato dalle lamiere per permettere l’intervento dei paramedici della Croce Verde di Porto Sant’Eulpidio. I soccorsi hanno cercato di rianimare l’uomo con massaggio cardiaco, ma presto è stato chiaro che non c’era nulla da fare e ne hanno dichiarato il decesso. L’automobilista dell’auto colpita, un 35enne di Brescia, è stato invece portato al Pronto Soccorso dell’ospedale di Fermo, l’uomo ha riportato alcune ferite non gravi e dovrebbe cavarsela con qualche giorno di prognosi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Tragico incidente sulla A14, s’indaga sulle cause del sinistro

Sul luogo dell’incidente è giunta anche una pattuglia della Polizia Stradale che si è occupata in un primo momento della gestione del traffico. Gli agenti hanno delimitato la zona dell’impatto e chiuso la corsia per permettere le operazioni di soccorso e quelle di rimozione dei mezzi coinvolti nell’incidente. Quindi si sono occupati di effettuare i rilevamenti scientifici allo scopo di ricostruire la dinamica dell’incidente. Al momento non sono state condivise informazioni a tal proposito, tra le ipotesi plausibili ci sono quelle di un improvviso colpo di sonno o di un malore alla guida. Possibile dunque che nelle prossime ore venga richiesta un’autopsia sul corpo dell’avvocato.