Usa, mamma-mostro costringe i bambini a mangiare le feci di cane: i piccoli quasi morti

feci di cane mamma figliIncredibile quanto avvenuto a Miami, dove la polizia ha scoperto una madre di 34 anni che faceva mangiare ai due bambini piccoli le feci di cane.

Ha dell’incredibile la storia che arriva direttamente da Miami, in Oklahoma, relativamente alla situazione di due bambini di 5 e 3 anni che sono stati costretti a nutrirsi mangiando le feci dei cani. Il tutto per espressa volontà di sua madre, Mary Elizabeth Moore. La donna, 34 anni, è stata arrestata e condannata a 7 anni di carcere, ma ha evitato la galera grazie alla sospensione della pena. Eppure, la situazione dei suoi figli era talmente grave che se non si fosse intervenuto subito sarebbero probabilmente morti da lì a qualche settimana. Questo, almeno, spiegano i medici che hanno preso in cura i bambini, che ora sono costretti a nutrirsi attraverso i tubi nasali in ospedale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Usa, mamma-mostro costringe i bambini a mangiare le feci di cane: i piccoli quasi morti

Malnutriti e malati, a causa dei parassiti che hanno sviluppato mangiando le feci dei cani. I figli di Mary Elizabeth Moore, come riportato dal Mirror, sono stati ritrovati in condizioni drammatiche dagli investigatori e quindi dai medici che li hanno presi in cura. La bambina di 5 anni pesava 11,8 kg, mentre il peso del bambino di 3 anni era a malapena di 8 kg. A Miami, negli Stati Uniti, accade anche questo. È stata proprio la piccola a riferire al Dipartimento dei Servizi Umani di essere stata costretta a mangiare feci di cane, così come il suo fratellino. “È il caso di abbandono infantile peggiore che abbia mai visto – ha riferito il sottosegretario della contea del Delaware, Tracy Shaw – Se qualcuno non lo avesse segnalato, dai registri dell’ospedale e secondo l’esperto di abusi sui minori che li hanno esaminati a Tulsa, si evince che probabilmente sarebbero morti”.

Leggi anche -> Bambina sparisce per 10 anni: era stata tenuta prigioniera in casa dalla famiglia