Caso Icardi, Beppe Marotta “infastidito” da Wanda Nara: ecco lo sfogo

Beppe Marotta torna a parlare del caso Icardi a ridosso del match Inter-Lecce, smentendo nel modo più assoluto che il calciatore sia stato invitato a restare.

Beppe Marotta non nasconde il proprio fastidio per le dichiarazioni di Wanda Nara su Mauro Icardi. E chiarisce una volta per tutte che niente e nessuno stravolgerà la linea adottata dal club. “Siamo molto orgogliosi e riconoscenti verso i nostri tifosi che sono arrivati in tanti anche oggi, sta a noi ricambiare la loro fiducia” ha esordito l’Ad sport nerazzurro parlando ai microfoni di Dazn a ridosso di Inter-Lecce. Dopo di che è passato subito al “caso” Nara-Icardi: “Per noi un pizzico di fastidio per i tempi e per i modi – ha confessato – . E smentisco in modo assoluto che qualche dirigente dell’Inter, e in particolare Steven Zhang, ha invitato Icardi a restare”. “La nostra strategia – ha aggiunto – è precisa e l’abbiamo comunicata nei tempi giusti. Andremo avanti fino alla fine e nessuno dell’Inter può stravolgere questa linea comune”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il futuro di Icardi

Resta ora da vedere quale sarà la sorte di Icardi. A una settimana alla fine del calciomercato, il calciatore continua a essere una ferita aperta in casa Inter. Per ora, l’unica cosa certa è la sua assenza in panchina per Inter-Lecce: così ha deciso Antonio Conte per il debutto stagionale in campionato dei nerazzurri. Il tecnico aveva già ribadito in conferenza stampa che la linea nei confronti dell’attaccante argentino sarebbe rimasta la stessa: l’ex numero 9 interista si è ritrovato dunque ancora una volta fuori dallo stadio, oltre che dal progetto tecnico e societario del club. Con buona pace delle rivelazioni della moglie e procuratrice Wanda Nara, secondo cui il centravanti sarebbe determinato a rimanere all’Inter perché “magari ha parlato con qualcuno che comanda e che gli ha detto di restare”.

EDS