Artrite reumatoide, che cos’è la malattia che ha ucciso Anna Marchesini

Artrite reumatoide, che cos’è la malattia che ha ucciso Anna Marchesini. Sintomi, cure e storia dell’attrice che ha reso pubblica la sua sofferenza parlando apertamente delle gravi conseguenze di ciò che le stava accadendo. 

artrite reumatoide
(screenshot video)

Il 30 luglio 2016 è venuta a mancare Anna Marchesini, una delle attrici comiche più amate e conosciute in Italia, che ha fatto a lungo parte del Trio insieme a Tullio Solenghi e a Massimo Lopez. L’attrice è morta a causa dell’aggravarsi dell’artrite reumatoide, malattia dalla quale era affetta da circa dieci anni e della quale lei per prima a contribuito a renderne pubblici gli effetti sul corpo di una persona.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Anna Marchesini e la lotta contro l’artrite reumatoide

Infatti, in molti ricorderanno le interviste che l’attrice rilasciò a Che tempo che fa di Fabio Fazio nel 2013 e nel 2014, in cui sul suo corpo erano ben evidenti i segni della malattia. Il male che ha ucciso Anna Marchesini nella sua forma più comune colpisce le articolazioni del corpo interessando principalmente mani e piedi. In rari casi, può estendersi a colpire organi come l’occhio, la cute e il rene. Si tratta di una malattia che colpisce in prevalenza donne: il 75% totale dei casi.

L’incidenza della malattia sulla popolazione è dello 0,4%, che non è quindi bassissima: si tratta infatti di 4 casi ogni mille abitanti. Inizia generalmente a manifestarsi intorno ai 40-50 anni, ma non esiste un’età precisa e infatti i casi più gravi riguardano poi persone molto giovani. Anna Marchesini è stata una vera e propria testimonial della malattia, scegliendo appunto di parlarne pubblicamente negli ultimi suoi anni di vita: l’attrice è morta a soli 62 anni.