Home News Andrea Zamperoni, è giallo: c’era una donna svestita accanto al cadavere

Andrea Zamperoni, è giallo: c’era una donna svestita accanto al cadavere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:24
CONDIVIDI
Andrea Zamperoni morto
Trovato morto lo chef Andrea Zamperoni, tante circostanze in questo caso sono sospette – FOTO: Facebook

La vicenda relativa alla morte dello chef italiano Andrea Zamperoni a New York presenta molti punti oscuri, a cominciare dalla persona che era con lui.

Sta assumendo i connotati di un giallo la vicenda di Andrea Zamperoni, il 33enne chef italiano trovato morto a New York. L’uomo soggiornava da circa un anno negli Stati Uniti, dove lavorava dal 2009 presso uno dei locali di ‘Cipriani Dolci’. Ricopriva il ruolo di capo pasticciere ed era stato anche a Londra, dove si trova pure suo fratello gemello, anch’egli cuoco di professione. Originario di Lodi, Zamperoni era scomparso da cinque giorni e purtroppo il suo cadavere è stato ritrovato nella giornata di mercoledì al primo piano di un ostello nel Queens, il ‘Kamway Lodge & Tavern’. La struttura pare non essere affatto rinomata ed anzi, sarebbe frequentata da persone poco raccomandabili, tra spacciatori e lucciole. Cipriani Dolci ha confermato la notizia del ritrovamento del corpo di Andrea Zamperoni con uno scarno comunicato.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Andrea Zamperoni, accanto al corpo c’era una donna senza vestiti

“Abbiamo purtroppo appreso che Andrea, un membro rispettato e amato del team Cipriani per molti anni, scomparso domenica, è stato trovato morto”. Una telefonata anonima ha avvertito la polizia della presenza di Zamperoni ormai privo di vita ed avvolto in un lenzuolo. Gli agenti lo hanno trovato così, con anche una donna senza vestiti che stava indicando ai poliziotti il cadavere. Il riconoscimento è stato subito svolto ad opera del fratello Stefano, che si è recato in USA in questi giorni per partecipare alle ricerche. Le forze dell’ordine hanno interrogato alcune persone in quel momento presenti nell’ostello, e sarebbe emersa una lite scoppiata proprio al primo piano. L’allarme relativo alla scomparsa di Andrea era stato diffuso nella mattinata di lunedì, quando dopo il turno del sabato sera ed il riposo domenicale, non si era presentato al lavoro, e senza giustificazione. Un comportamento non da lui, che non aveva neppure chiamato sua madre, residente a Lodi. Ora è stato disposto lo svolgimento di un esame autoptico, mentre la polizia sta provando a ricostruire gli ultimi spostamenti effettuati da Zamperoni. La vittima conviveva con un altro uomo a New York. Il suo coinquilino ha detto di averlo visto prendere un’auto Uber in affitto alle 2:30 del mattino, poco dopo essere tornato a casa dal lavoro. Poi era rientrato e l’ultimo avvistamento risale al mezzogiorno di lunedì, poco prima di attaccare con il nuovo turno. Era single e non aveva mai avuto alcun episodio controverso in passato, la sua morte desta molti interrogativi.