Home News Mario Balotelli e il ritorno a Brescia: “Ecco perché mia madre ha...

Mario Balotelli e il ritorno a Brescia: “Ecco perché mia madre ha pianto”

CONDIVIDI

Mario Balotelli rivela i motivi che l’hanno spinto a tornare nella “sua” Brescia. Con un retroscena inedito sulla reazione di sua madre quando ha appreso la notizia.  

Il ritorno di Mario Balotelli a Brescia ha diffuso un’ondata di febbrile entusiasmo tra gli abitanti della città lombarda e non solo, con centinaia di tifosi assiepati fuori dall’hotel che ha ospitato la presentazione di “Supermario”. “Non è stato difficile scegliere di venire qua, questa è la mia città” confessa il calciatore, aggiungendo che “qui posso dare molto di più”. E spiega di non avere alcun timore di fallire nella sua nuova esperienza: “Paura io? No, forse voi”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La confessione di Mario Balotelli

Il nuovo contratto che lega Mario Balotelli al club di Massimo Cellino è di un anno più due, con un compenso di 3 milioni netti il primo anno e 4,5 gli altri e un obiettivo chiaro e preciso: “Aiutare il Brescia e tornare in Nazionale”. Possibilmente in modo sereno e tranquillo, senza tensioni e contrapposizioni (soprattutto a sfondo razziale). “Spero che non si ripetano gli episodi del passato, ma io non voglio pensarci adesso”, dice a tale riguardo il campione. E Cellino gli dà man forte: “Tu fregatene, vedrai che si stufano. Non bisogna dare la possibilità ai malvagi di farsi sentire. Ho vissuto l’Inghilterra e io ho percepito un razzismo nei confronti dei non inglesi enorme. Per quello so che ci sono queste cose a tutti i livelli, così come sofferto da Mario in passato”.

Balotelli si lascia infine andare a un’inedita confessione: “Mia madre piangeva quando ha saputo che tornavo a Brescia, era contentissima di questa mia decisione. Mio padre (scomparso nel 2015, ndr) sognava di vedermi giocare qui a casa sua”. Le premesse per una nuova avventura di successo ci sono tutte.

EDS