Home News Abusi su minorenni, la docente approfitta di alunna 15enne malata – FOTO

Abusi su minorenni, la docente approfitta di alunna 15enne malata – FOTO

CONDIVIDI
abusi su minorenni
Professoressa circuisce alunna 15enne malata, ennesimo caso di abusi su minorenni – FOTO: viagginews.com

Arriva un altro orripilante caso di abusi su minorenni: colpevole una professoressa sposata che ha approfittato a lungo di una alunna 15enne malata.

Arriva un altro torbido caso di abusi su minorenni consumatosi tra i banchi di scuola. Negli Stati Uniti un tribunale del New Jersey ha condannato a 5 anni di carcere una professoressa di 36 anni, ritenuta insospettabile prima che esplodesse questo scandalo. Lei si chiama Lauren Coyle-Mitchell e nei suoi confronti è stata emessa una condanna per molestie ai danni di minore con diverse aggravanti. Tra queste il fatto che la adolescente fosse malata, in quanto affetta da evidenti problematiche di natura alimentare. La spregiudicata docente, che è sposata ma che nutre un debole per le donne, ha approfittato della anoressia che affligge la 15enne per circuirla. Ma pare che venisse comunque contraccambiata. A far emergere il tutto sono stati i colleghi della Coyle-Mitchell, i quali si erano insospettiti per un rapporto tra le due che travalicava di molto quella che dovrebbe essere una normale relazione tra insegnante ed alunno.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Abusi su minorenni, la professoressa ci aveva riprovato

Gli altri docenti avevano notato l’esistenza di una sorta di legame intenso, con tanto di manifestazioni d’affetto e di complicità fin troppo ravvicinate. Una stranezza che era emersa in particolare nel corso di un viaggio di istruzione. Da qui è partita una denuncia alle autorità, le quali hanno scoperto che l’autrice di questi abusi su minorenni aveva contattato la 15enne alunna tramite messaggi privati ed anche sui social network, per poi spingerla ad andare in casa sua e consumare tali perversioni in più di una occasione. Una prima indagine si era conclusa con l’arresto e con il successivo rilascio dell’insegnante. Per lei però sono scattate ancora una volta le manette dopo che aveva provato a contattare la sua studentessa minorenne ancora una volta. Tale reiterazione di reato è costata a Lauren Coyle-Mitchell una condanna a 5 anni e l’iscrizione perpetua nel registro dei molestatori seriali.