Home News Torino, moglie uccisa al culmine di una lite: marito si consegna alla...

Torino, moglie uccisa al culmine di una lite: marito si consegna alla polizia

CONDIVIDI
moglie uccisa
Un litigio culmina con sua moglie uccisa da lui stesso: uomo chiama la polizia e si consegna – FOTO: viagginews.com

Una moglie uccisa da suo marito con modalità orripilanti: è accaduto nel pomeriggio di domenica 18 agosto, con l’uomo che ha stupito per la sua reazione.

Hanno trovato sua moglie uccisa dopo che lui si è consegnato alla polizia. Responsabile dell’uxoricidio è un uomo di 65 anni, Roberto Del Gaudio, ferroviere in pensione. L’uomo ha colpito a morte sua moglie Brigida De Maio, 64enne infermiera, usando una limetta di quelle utilizzate per montare e rifinire dei modellini da collezionismo. Scena del delitto è stata la casa della coppia, al settimo piano di Corso Orbassano, a Torino. Sono state almeno 20 le coltellate fatali inferte in pieno petto alla donna. Il fatto è accaduto nel primo pomeriggio di domenica 18 agosto, verso le 14:30. Del Gaudio subito dopo ha telefonato al 112 confessando di aver compiuto l’orrendo gesto. Ha quindi atteso che giungessero in casa sua i poliziotti della Squadra Mobile per poi consegnarsi senza opporre resistenza ed in silenzio. Il corpo di sua moglie versava in cucina, in un lago di sangue.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Moglie uccisa, “eppure era una coppia assolutamente normale”

Successivamente l’assassino ha parlato brevemente di un litigio, senza però mostrare pentimento per sua moglie uccisa. Una rapida raccolta di informazioni da parte degli inquirenti avrebbe fatto emergere la nota decisamente rilevante dell’insorgere di una forma di depressione in Del Gaudio da alcuni mesi. Anche se non ci sono farmaci o certificati medici ad attestarlo. I vicini di casa descrivono l’uomo come “un pò strano, ma sostanzialmente una persona tranquilla, come la moglie. Erano sempre gentili. Negli ultimi giorni alcune persone che abitano negli appartamenti accanto a quello della coppia hanno sentito un litigio dai toni accesi, ma nulla che lasciasse presagire ad una tragedia simile. I due abitavano in quella casa da circa 20 anni, restando sempre sulle loro e non concedendo mai confidenza a nessuno.