Home News Escursionista disperso nel Cilento, la madre di Simon disperata: “Ricerche insufficienti”

Escursionista disperso nel Cilento, la madre di Simon disperata: “Ricerche insufficienti”

CONDIVIDI
escursionista disperso simon
(Facebook)

Simon Gautier è un escursionista francese di 27 anni che da 9 giorni è disperso nel Cilento, le ricerche nel Golfo di Policastro non hanno dato esito positivo fin’ora.

Passano i giorni, aumentano le preoccupazioni, cresce l’ansia per conoscere il destino di Simon Gautier. L’escursionista francese risulta disperso ormai da oltre 9 giorni nel Cilento, dopo essere probabilmente caduto in una scarpata. Una vicenda che ha riportato alla mente quella finita tragicamente, a inizio anno, per lo scalatore italiano Daniele Nardi. Aerei e droni stanno continuando a sorvolare una vasta zona, impervia, quella del Golfo di Policastro. Un’area molto difficile da battere via terra nell’ambito delle ricerche. “Sto morendo di dolore, sono caduto in una scarpata, ho le gambe rotte, aiutatemi, vedo il mare ma non so dove mi trovo”. È questo l’ultimo messaggio di Simone lasciato ai soccorsi. Il suo telefono, oggi, risulta spento, probabilmente scarico. Ma ad ogni ora che passa, aumenta la possibilità di non ritrovarlo vivo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Escursionista disperso nel Cilento, la madre di Simon disperata: “Ricerche insufficienti”

La Prefettura locale ha assicurato che si sta facendo tutto il possibile per ritrovare l’escursionista francese Simon Gautier, disperso nel Golfo di Policastro: “Abbiamo messo in campo tutti gli uomini e i mezzi necessari. Si sta facendo davvero tutto il possibile. Purtroppo, l’area interessata dalle ricerche è vasta ed impervia, e presenta pareti rocciose e dirupi a picco sul mare”. Sua madre, però, è convinta che non si stia facendo abbastanza o che comunque serva uno sforzo maggiore: “”Chiedo aiuto, voglio ritrovarlo vivo. Abbiamo bisogno di speleologi, di alpinisti, di pompieri addestrati alla montagna, capaci di raggiungere zone inaccessibili – ha scritto sui social Delphine Godard – Sono sicura che Simon è caduto. Potrebbe essere in un crepaccio. Malgrado la loro buona volontà e l’aiuto i soccorritori italiani non sono abbastanza numerosi”. Anche gli amici del giovane di 27 anni hanno chiesto aiuto tramite Facebook: “Abbiamo bisogno di volontari per ritrovarlo”.