Nadia Toffa, i carcerati fanno una colletta per una corona di fiori

Nadia Toffa
(Instagram)

Un fiume d’affetto è giunto nella camera ardente allestita al Teatro Santa Chiara, anche i carcerati hanno voluto salutare Nadia Toffa con un omaggio.

Sono stati giorni intensi a Brescia, città natale di Nadia Toffa in cui si terrà il funerale domani mattina nella Cattedrale cittadina. Già da ieri, infatti, è stata allestita la camera ardente per la conduttrice al Teatro Santa Chiara, luogo che permette di andarla a trovare a molte persone che, pur non conoscendola personalmente, hanno imparato ad amarla. Come era lecito aspettarsi la partecipazione è stata immensa, con moltissime persone che sono passate per dare l’estremo saluto ad una donna speciale e molte altre che potranno farlo anche per tutta la giornata di oggi.

Continua insomma la dimostrazione d’affetto degli italiani per la Iena che in due anni di lotta contro la malattia ha avuto il sostegno di migliaia se non milioni di persone. Che Nadia abbia ottenuto un posto speciale nel cuore di molti lo si era capito già dai messaggi di cordoglio che i fan le hanno scritto il giorno della morte, ma anche dai racconti di amici e parenti su come ha affrontato la malattia e sia riuscita fino all’ultimo a sorridere e dare forza agli altri.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nadia Toffa, l’omaggio dei carcerati

Tutti a Brescia erano e sono orgogliosi della loro concittadina, lo dimostra anche il fatto che i carcerati della casa circondariale Nerio Fischione abbiano deciso di omaggiarla come hanno potuto. Non potendola omaggiare di persona, i detenuti hanno deciso di fare una colletta per recapitare alla camera ardente una corona di fiori con allegata una lettera di ringraziamento per l’attenzione che ha avuto nella sua carriera giornalistica per il rispetto della giustizia. Non a caso la lettera è stata indirizzata “Alla Guerriera” e viene specificato che “Nadia è stata sempre una paladina della giustizia”.