Femminicidio, uomo tenta di lanciarla dal balcone: picchiato anche 13enne

femminicidio
Episodio di femminicidio sventato per poco a Sanremo – FOTO: viagginews.com

Un episodio di femminicidio stava per svolgersi a Sanremo: efferata la violenza con la quale un alcolista si è scagliato contro la propria compagna.

Un tentato episodio di femminicidio è avvenuto a Sanremo, in provincia di Imperia. Vittima una donna di 30 anni che sabato scorso è rimasta coinvolta nell’ennesima vicenda di violenza domestica da parte del suo compagno di 50 anni, alcolista incallito che spesso tornava a casa ubriaco e sfogava tutte le proprie frustrazioni sulla malcapitata. Questa volta ne è nata una lite nella quale la donna ha rischiato di essere strangolata e scagliata dal balcone di casa. Lui era ancora una volta ubriaco fradicio, ma in difesa della madre è intervenuto il figlio 13enne, che per tutta risposta si è beccato un violento pugno in faccia. Alla fine il femminicidio non si è consumato per fortuna, e l’uomo è stato intercettato e tratto in arresto da parte della polizia di Sanremo. Tutto questo incubo era iniziato nel 2011, ma la 30enne non aveva mai avuto il coraggio di ribellarsi e di lasciare il proprio violento partner.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Femminicidio evitato per poco, l’incubo di questa donna durava dal 2011

Tutto questo per paura della reazione presumibilmente smodata da parte dell’uomo, il quale era solito picchiarla molto spesso. Però c’era stata una denuncia per aggressioni e minacce, alle quali il 50enne rispondeva con scenate di gelosia anche sul luogo di lavoro della donna e con pedinamenti. Ad evitare il peggio questa volta non è stato tanto l’intervento dell’adolescente quanto la prontezza di una vicina di casa, la quale ha composto il numero telefonico di emergenza del 112. Subito i poliziotti sono intervenuti arrestando il manesco. Per quanto riguarda il 13enne, si è svolta una visita di controllo. La donna invece ha ricevuto una prognosi di 15 giorni per alcune lesioni di lieve entità, prima di essere dimessa.