Manuela Villa, chi è: età, vita privata e carriera della cantante

Manuela Villa è una cantante e un personaggio tv tra i più amati e conosciuti. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lei. 

Manuela Villa, nome d’arte di Manuela Maria Garofalo Pica Villa, è una nota e apprezzata cantante, attrice e scrittrice italiana. Il suo nome è indissolubilmente legato a quello di suo padre, Claudio Villa, il “Reuccio” della musica leggera nostrana. Conosciamola più da vicino.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Manuela Villa

Manuela Villa è nata a Roma il 7 febbraio 1966, figlia di Claudio Villa e della soubrette e ballerina Noemi Garofalo. Conobbe suo padre all’età di 15, ma il cantante (nel frattempo risposatosi e con altre due figlie) rifiutò il riconoscimento legale, che Manuela ha richiesto insieme al fratello Claudio junior (di quattro anni più grande) negli anni ’80, ancora minorenne. La causa legale, durata oltre 30 anni, si è conclusa a suo favore solo nel 2014, dopo che la Corte di Cassazione ha consentito a lei e al fratello di aggiungere al cognome della madre quello vero del padre, Pica.

Tornando alla biografia, Manuela Villa si è avvicinata prestissimo al mondo della musica e dello spettacolo. A 5 anni ha iniziato a studiare canto e pianoforte e, dopo una gavetta fatta di esperienze all’estero, nel 1990 ha debuttato in tv interpretando nello studio di Piacere Raiuno due canzoni portate al successo da suo padre, Granada e Un amore così grande, per poi essere ospite in molti popolari programmi come Domenica in e Occhio al biglietto.

Nel 1993 Manuela Villa è stata protagonista al Salone Margherita con Oreste Lionello e Pippo Franco, e l’anno successivo ha pubblicato il suo secondo album, Un concerto italiano, con rivisitazioni di varie canzoni italiane. Nel 1994 ha inoltre partecipato al Festival di Sanremo con il gruppo Squadra Italia (Jimmy Fontana, Nilla Pizzi, Rosanna Fratello, Mario Merola, Wess, Giuseppe Cionfoli, Gianni Nazzaro, Toni Santagata e Lando Fiorini) presentando il brano Una vecchia canzone italiana, cui seguiranno un nuovo e un lungo tour mondiale. Nel 1995 e nel 1996 ha doppiato le parti canore di Pocahontas nell’omonimo film Disney, e nel 1997 ha cantato in Mondovisione da Piazza San Pietro The Tree of Faith and Peace, di cui è autrice insieme a Guido Maria Ferilli, in occasione del 50° anno di sacerdozio di Papa Giovanni Paolo II.

Senza dimenticare le sue tre vittorie alla trasmissione di Rete 4 Viva Napoli (un concorso musicale presentato da Mike Bongiorno) e i due speciali del 1997 insieme a Paolo Limiti dedicati a Claudio Villa, in cui grazie alla tecnologia ha potuto “duettare” virtualmente con il padre, al quale ha dedicato il suo terzo album, Manuela Villa (1999). Dopo tanti altri impegni artistici (impossibile menzionarli tutti), nel 2007 Manuela Villa ha pubblicato il libro L’obbligo del silenzio (edizioni Armando Curcio Editore) con allegato un CD contenente Ascoltami, canzone dedicata al padre a vent’anni dalla sua scomparsa. E nel 2007 ha partecipato alla quinta edizione de L’isola dei famosi, vincendola, mentre nel novembre 2008 ha debuttato a Palermo come attrice di teatro, nella commedia di Sandro Mayer Un amore grande grande.

Manuela Villa ha scritto un secondo libro, il romanzo La sposa e il diavolo, e nel 2009 ha preso parte allo spettacolo Gospel per la pace insieme a Marcello Cirillo, Annalisa Minetti e altri, esibendosi nelle principali cattedrali di Roma. Nell’aprile 2010 ha recitato al Teatro della Nemone di Bagheria in Via Crucis – Opera Musical (regia è di Claudio Insegno) e nel maggio 2011 è tornata a calcare la scena teatrale con lo spettacolo Taormina 5 stelle vista mare (regia di Guglielmo Ferro). Nel marzo del 2013 al teatro Sistina di Roma ha festeggiato con un concerto dal titolo “Ascoltami Tour” i suoi primi 25 anni di musica, cui seguiranno tante altre performance teatrali e non, fino al 2018, quando ha interpretato con la compagnia del Bagaglino vari personaggi come Madonna, Evita Peron, Anita Garibaldi e Gina Lollobrigida nello spettacolo “Femmina”, riscuotendo molti consensi. Successivamente Pier Francesco Pingitore ha scritto uno spettacolo per lei dal titolo “ROMA E LE ROMANE”. Ma i progetti in cantiere sono ancora tantissimi!

EDS