Pilota ubriaco, era pronto al decollo: fermato appena in tempo

pilota ubriaco
Sorpreso prima di un lungo volo di linea: pilota ubriaco rischia il posto – FOTO: screenshot

Un pilota ubriaco è stato individuato in totale stato di alterazione psico-fisica. Con se aveva anche una bottiglia di superalcolici.

I membri dell’equipaggio della Delta Airlines hanno sorpreso un pilota ubriaco pronto a prendere i comandi di un aereo di linea. il fatto è accaduto negli Stati Uniti, allo scalo di Minneapolis-Saint Paul, la mattina di martedì scorso, quando in Italia era invece pomeriggio. L’uomo, 37 anni e con una certa esperienza alle spalle, non ha passato la prova dell’alcoltest. Avrebbe dovuto assumere il comando di un aereo che da Minneapolis sarebbe dovuto arrivare a San Diego, in California, per un viaggio complessivo di 3200 km. Per fortuna è prassi comune sottoporre i dipendenti ed i membri dell’equipaggio ad una ispezione per accertarne l’idoneità delle loro condizioni di salute psico-fisiche. Proprio in questa occasione è stato scoperto il pilota ubriaco, con anche la polizia allertata e pronta ad intervenire. Il pilota è stato sottoposto a ben due prove di rilevamento del tasso alcolemico, fallendole entrambe.

LEGGI ANCHE –> Incivile: “Ricicliamo, vediamo quante capriole fa” e lancia frigo dal furgone – VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Pilota ubriaco, la compagnia non transige: rischia il licenziamento

L’uomo aveva anche una bottiglia di alcolici in suo possesso, e le autorità non hanno voluto riferire di che tipo si trattasse. Il pilota è stato quindi arrestato e poi rilasciato su custodia in un secondo momento. La compagnia aerea Delta ha subito diffuso un comunicato nel quale ha voluto sottolineare l’importanza dei suoi controlli in materia di politica sull’alcol. “Non tolleriamo alcun tipo di violazione in proposito. Stiamo collaborando in maniera attiva con gli inquirenti nell’indagine correlata”, si apprende nella nota ufficiale. Il pilota in questione pare possa rischiare anche il licenziamento in tronco.