Città di Castello, donna cade nel fiume Tevere: dispersa

La donna era seduta sul parapetto di un ponte sul Tevere quando è improvvisamente caduta, per cause da accertare: le ricerche sono tuttora in corso.

Era seduta sul parapetto del ponte sul Tevere nei pressi di un club di canottaggio di Città di Castello quando, per cause da accertare è improvvisamente caduta in acqua. La donna, secondo le prime informazioni raccolte, è stata vista da un testimone, un automobilista di passaggio, il quale ha potuto semplicemente riferire che era “vestita di bianco”. Risulta tuttora scomparsa: vicino al parapetto c’erano solo le sue scarpe.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le ricerche della donna caduta sul Tevere

La donna è caduta sul Tevere oggi pomeriggio e, dopo che l’automobilista ha lanciato l’allarme, intorno alle 16, sul posto è subito intervenuta la squadra dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Città di Castello. Le ricerche della dispersa sono tuttora in corso, anche con l’ausilio di un elicottero e del nucleo sommozzatori e la collaborazione dei Carabinieri.

Lo scorso 30 luglio a Roma, sul Lungotevere dei Tebaldi, in pieno centro, un ragazzo è morto dopo essere precipitato dal parapetto. La vittima è un cittadino francese di 19 anni che si trovava in compagnia di due amici quando all’improvviso è precipitato di sotto. In quel caso, però, l’incidente era collegato a un possibile gesto di incoscienza da parte del ragazzo morto subito dopo un volo di circa una quindicina di metri. Dalle testimonianze ricavate dai due individui che erano con loro – anch’essi di nazionalità francese – sarebbe emerso che la vittima si era messa a camminare sul parapetto.

EDS