Home News Parigi o cara: trama e curiosità del film con Franca Valeri

Parigi o cara: trama e curiosità del film con Franca Valeri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:38
CONDIVIDI

L’attrice Franca Valeri protagonista del film Parigi o cara, trama e curiosità sulla pellicola del 1962, commedia all’italiana di Vittorio Caprioli.

franca valeri
Franca Valeri (foto pubblico dominio)

Uno dei film commedia all’italiana forse più apprezzati di sempre, Parigi o cara è una pellicola del 1962, diretta da Vittorio Caprioli, e interpretata da Franca Valeri, tra le attrici italiane più amate del Secondo Dopoguerra. La stessa attrice ha collaborato alla sceneggiatura ed è l’unico film in cui ha un ruolo da protagonista assoluta, nel corso della sua lunga carriera.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Trama e curiosità di Parigi o cara con Franca Valeri

Il film narra le vicende di una prostituta, Delia Nesti, che quasi per caso decide di mettersi alla ricerca del fratello, da anni residente a Parigi. Nel cast, oltre all’attrice troviamo il regista Vittorio Caprioli e Fiorenzo Fiorentini, nel ruolo di Claudio Nesti, il fratello della prostituta. Il titolo del film è mutuato da un brano de La Traviata di Giuseppe Verdi e il ritmo che scandisce la pellicola sembra proprio quello di un’opera lirica. Inoltre, molto particolare è il personaggio di Delia Nesti, non la tipica prostituta fino a quel momento raccontata dal cinema italiano, ma una donna dai modi signorili.

La pellicola poi tocca uno dei temi ancora molto controversi all’epoca, ovvero l’omosessualità, ma non fu questo il motivo della mancata distribuzione sul mercato estero, fatto davvero inedito per l’epoca in Italia. In realtà, la mancata distribuzione fu determinata dall’impossibilità di adattare la parlata bizzarra e dialettale della protagonista Delia Nesti. In ogni caso, anche in Italia la pellicola è stata a lungo relegata e fatta passare in secondo ordine: per molti critici è forse uno dei film più belli interpretati da Franca Valeri, ma contestualmente uno dei meno conosciuti.