Bim Bum Bam, Manuela ricorda quell’esperienza: ecco cosa fa oggi

bim bum bam
Manuela Blanchard e Paolo Bonolis, indimenticabile la loro sperienza a ‘Bim Bum Bam’ – FOTO: screenshot

Manuela ‘Manu’ Blanchard parla di Paolo Bonolis e dei tempi di ‘Bim Bum Bam’ trascorsi insieme negli anni 80: “Era una tv diversa”.

È tra i volti più amati della storica trasmissione ‘Bim Bum Bam‘. Si tratta di ‘Manu’, al secolo Manuela Blanchard Beillard, che al ‘Corriere della Sera’ ha ricordato di quanto bella fosse quella sua esperienza televisiva sorta negli anni ’80 e che la vide condividere le scene con Paolo Bonolis. Sono trascorsi quasi 30 anni da quei momenti vissuti ogni pomeriggio per divertire milioni di bambini nati negli anni ’80 e cresciuti con un modo intelligente di fare televisione e di formarsi con i cartoni animati e non solo. ‘Manu’ ricorda parecchi di quei momenti, le scene improvvisate con i pupazzi Uan ed Ambrogio ed in generale un modo leggero ma al tempo stesso divertente di fare televisione per i più piccoli. Non a caso ‘Bim Bum Bam’ vinse tre Telegatti e ricevette anche un grosso elogio da Renzo Arbore, che definì Manuela e Bonolis gli eredi di ‘Alto Gradimento’, popolare programma radiofonico condotto dall’artista pugliese con l’amico di sempre, Gianni Boncompagni.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Bim Bum Bam “una grande palestra televisiva”

“Debuttai nel 1985, ma subito scoprii di essere incinta. Feci il provino per sostituire Licia Colò, passata in Rai. Mi misi d’animo e girai tutte le puntate possibili, poi mi beccai la broncopolmonite al sesto mese di gravidanza. Colpa dell’aria condizionata negli studi, allora era letale. Con Bonolis i rapporti erano buoni, anche se ci volle un anno buono per consolidare il tutto. Da sempre so di non avere un carattere facile. Però negli ultimi anni lui è sparito. ‘Bim Bum Bam’ è stato un momento importante, una grande palestra per crescere professionalmente”. La Blanchard descrive la trasmissione come “disimpegnata ma non superficiale, allegra ma con intelligenza. Basti pensare a tutti i cartoni animati che il programma ha lanciato (Lady Oscar, Pollon, Hello Spank, ndr)”.

Manu oggi: una professionista con tanti interessi

Poi però la trasmissione è cambiata nel corso degli anni ’90, fino a sparire. “Inizialmente volevano un contenuto per ragazzi più grandi, ne cambiarono lo spirito. Io non volli farne parte, dopo che alcune mie proposte furono rifiutate. E rifiutai di fare le televendite. Non mi avrebbero arricchita professionalmente. Ho lasciato la televisione, e ne sono felice. Tra l’altro saranno almeno 10 anni che non la guardo più”. Manuela Blanchard Beillard, 60 anni, vive in Brianza e ha un figlio di 33 anni che fa il musicista. Possiede diverse specializzazioni come naturopata oltre che in psicanalisi e psicodinamica. Inoltre insegna Tai Ji Quan, Shaolin Quan e Baduanjin in svariate palestre e centri medici, oltre ad aver realizzato diversi documentari a tema naturalistico ed artistico.