Home News Video Carabiniere ucciso a Roma: la confessione dei 2 americani – VIDEO

Carabiniere ucciso a Roma: la confessione dei 2 americani – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:46
CONDIVIDI

Il caso della morte del carabiniere Mario Cerciello Rega ucciso nella notte tra giovedì e venerdì a Roma: la confessione dei 2 americani.

Risolto in poche ore il caso della morte del carabiniere Mario Cerciello Rega ucciso nella notte tra giovedì e venerdì nel quartiere Prati di Roma. Per la sua morte, già subito dopo il delitto, erano stati fermati e interrogati due studenti della John Cabot University. Nella serata di ieri, uno dei due – Elder Finnegan Lee – ha confessato.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Stando alla ricostruzione, i due americani volevano acquistare cocaina e si erano rivolti a una figura di ‘mediazione’ che li ha indirizzati a un pusher. Questo ha venduto per sostanza stupefacente dell’aspirina e quando i due ragazzi se ne sono accorti, sono tornati dal ‘mediatore’, sostenendo che avrebbe dovuto ridare loro 100 euro, quindi gli hanno sottratto un borsello e sono andati via. A quel punto, l’uomo si è rivolto ai carabinieri e sul posto sono giunti Cerciello Rega e il collega Varriale. La tragedia in pochi secondi e diversi sono i punti ancora da chiarire. Intanto, grande è la rabbia per la morte del carabiniere e sui social c’è anche chi invoca la pena di morte.

Per approfondire –> Carabiniere Ucciso: i pellegrinaggi, la fede ed il volontariato – VIDEO