Carabiniere ucciso a Roma: “Fermati due cittadini americani”

Importante novità nella morte di Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso la notte scorsa a Roma, per l’agenzia Agi “fermati due cittadini americani”.

carabiniere ucciso fermati
(Facebook)

Ci sarebbero due fermi per quanto riguarda la morte del carabiniere Mario Cerciello Rega. Come ormai noto, il militare dell’Arma è stato ucciso a coltellate nella notte a Roma e la dinamica dell’accaduto appare ancora poco chiara. Secondo quanto riporta l’agenzia Agi, per il delitto sarebbero stati fermati due cittadini americani.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi sono i due fermati per la morte di Mario Cerciello Rega

Si tratta di notizie ancora frammentarie e sono state divulgate su Facebook anche foto di alcuni sospettati, che però nulla avrebbero a che fare con l’omicidio. I due cittadini americani, il cui ruolo non è comunque ancora chiaro, erano stati fermati questa mattina presso l’hotel Meridien di via Federico Cesi, a pochi passi dal luogo del delitto. Sarebbero, dalle prime informazioni, due studenti.

Da Matteo Salvini al presidente Mattarella, da tutto l’arco politico è arrivata la vicinanza e il cordoglio alla famiglia del carabiniere ucciso. Poco fa, anche Silvio Berlusconi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Sono vicino con affetto alla moglie, ai familiari e all’Arma dei Carabinieri. Il Militare scomparso era un uomo generoso e buono, sempre pronto ad aiutare i più deboli anche quando non era in servizio. Questo rende la sua perdita un dolore ancora più grande”.