Morto Rutger Hauer, chi era l’attore di Blade Runner

L’attore Rutger Hauer, che ha recitato nel 1982 nel film Blade Runner di Ridley Scott, ispirato da Philip K. Dick, è morto all’età di 75 anni.

Rutger Hauer
(Screenshot video)

L’attore Rutger Hauer, che ha recitato nel 1982 in Blade Runner, è morto all’età di 75 anni. Il suo agente ha confermato che la star del cinema è morta nei Paesi Bassi venerdì scorso dopo una breve malattia. Hauer ha interpretato l’omicida replicante Roy Batty in Blade Runner, diretto da Ridley Scott e interpretato anche da Harrison Ford. Oggi si sono tenuti i funerali dell’attore scomparso.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era l’attore Rutger Hauer

Il personaggio di Hauer è divenuto famoso perché ha tenuto un famoso discorso durante uno scontro con Ford alla fine di Blade Runner, dialoghi che ha contribuito a scrivere egli stesso. “Ho visto cose in cui la gente non crederebbe”, la frase diventata famosa nella storia del cinema mondiale. Hauer era particolarmente noto anche per i ruoli di horror e vampiri, come Van Helsing in Dracula 3D e il vampiro Barlow nella miniserie ispirata ai romanzi di Stephen King, maestro della letteratura dell’orrore.

Rutger Hauer è nato il 23 gennaio 1944, a Breukelen, vicino ad Amsterdam, nei Paesi Bassi. Nella sua giovinezza, si unì alla marina mercantile olandese, ma tornò ad Amsterdam nel 1962. Ha studiato brevemente recitazione ma poi ha lasciato per l’esercito. In seguito è tornato a recitare e ha ottenuto la sua grande occasione nel 1969. Quella in Blade Runner è la sua interpretazione più famosa, ma ha anche recitato in Sin City e Batman Begins. Sui social lo ha ricordato il collega Guillermo del Toro, che lo ha definito “attore intenso, profondo, genuino e magnetico che ha portato verità, potere e bellezza nei suoi film”.