Jerry Calà rivela: “Ho rischiato di morire”, poi il ricordo di Mara Venier

Jerry Calà rivela: “Ho rischiato di morire”, poi il ricordo di Mara Venier. Confessione a cuore aperto per l’attore protagonista di tante commedie. 

Con la simpatia di sempre, Jerry Calà qualche tempo fa ospite a Vieni da me. ha affrontato a ritroso tutta la sua vita. Il noto attore ha ricordato le tappe più importanti della sua carriera e rivelato alcuni aneddoti inediti della sua vita privata. I più interessanti dei quali sono sicuramente la fugace storia d’amore vissuta a suo tempo con Mara Venier e il bruttissimo incidente stradale di cui fu vittima nell’ormai lontano 1994.

I ricordi di Jerry Calà: dall’incidente gravissimo a Mara Venier

La prima madeleine che ha risvegliato i suoi ricordi è stata una tutta da meccanico, estratta per l’appunto da uno dei cassetti della padrona di casa. Così, Jerry ha avuto l’occasione di parlare di suo padre e spiegare perché gli facesse sempre trovare quella tuta sul letto: “Mio papà, Salvatore che ci guarda da lassù, era molto severo – ha confessato – e siccome io a scuola non ero un genio, quando mi rimandavano, mi faceva trovare sul letto la tuta da meccanico come a dire ‘vai a lavorare’”.

I suoi progetti, però, già andavano in tutt’altra direzione. E cominciarono a concretizzarsi quando si cimentò nel cabaret col gruppo I Gatti di Vicolo Miracoli di cui facevano parte con lui altri nomi entrati nella storia dello spettacolo tricolore: Franco Oppini, Umberto Smaila, Ninì Salerno e Diego Abatantuono. Di quest’ultimo, in particolare, Jerry Calà ha rivelato che “faceva il nostro tecnico luci al Derby di Milano”. Altri tempi…

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le gioie e i dolori di Jerry Calà

Come anticipato, nel corso dell’intervista non poteva naturalmente mancare il ricordo della travolgente storia d’amore con Mara Venier (che la stessa conduttrice di Domenica In porta nel cuore). “Ci siamo conosciuti per fare il film ‘Vado a vivere da solo’ – ha spiegato il Nostro – . Ci siamo messi insieme: lei ha fatto una scena del film e poi è stata tagliata con il suo consenso. La scena è stata tagliata, però, io e lei siamo rimasti insieme qualche anno”.

E infine la conversazione si è spostata su quello che è stato uno dei momenti più brutti della sua vita: il drammatico incidente nel quale rischiò addirittura di morire. Jerry Calà finì nell’Adige con la sua Jeep Cherokee e si salvò solo grazie a  un giovane pescatore. “Mi sono accorto che avevo le gambe fuori uso – ha raccontato – . Ho cercato il telefonino per chiamare i soccorsi, ma quella sera l’avevo lasciato a casa. Sono così stato cinque ore a urlare, ma continuavo a pensare che non poteva finire tutto così. Mi sono anche addormentato finché è arrivato un pescatore, un ragazzo che si è avvicinato e mi ha riconosciuto subito e gli ho detto vai a chiamare l’ambulanza”. “Per la prima volta – ha aggiunto – ho sentito una frase che dicono nei film e cioè: ‘lo stiamo perdendo’”.

EDS