Alba Parietti, confessione inaspettata: “L’ho fatto proprio al funerale di papà” – FOTO

Alba parietti papà
Racconto inedito di Alba Parietti: “Al funerale di papà feci questo” – FOTO: Instagram

La sempre bella Alba Parietti, apprezzata anche per la sua spontaneità, racconta cosa fece per scacciare il pensiero della morte del suo papà.

Negli ultimi giorni Alba Parietti sta riuscendo ad attirare la curiosità di ammiratori e non, grazie ad alcuni post pubblicati sul suo profilo personale Instagram. La scorsa settimana, la 58enne di Torino aveva mostrato una foto di un aitante e muscoloso uomo, scattata quasi di nascosto. Si trattava del figlio di una sua amica e vicina di casa, ed i commenti alquanto divertenti da parte sua non erano mancati. “L’uomo non è fatto di legno…e neppure la donna”. Ma poi la soubrette protagonista di tanti programmi di successo degli ultimi tre decenni di televisione italiana ci ha tenuto a specificare che mai e poi mai potrebbe accadere qualcosa di significativo dal punto di vista sentimentale. “Si chiama Matteo e l’ho visto crescere, su”. Adesso Alba Parietti parla di qualcosa di più profondo, ovvero la scomparsa di suo padre, avvenuta nel 1997. E di come lei esorcizzò una così brutta notizia facendo qualcosa di insolito.

LEGGI ANCHE –> Amanda Knox, raccolta fondi per il matrimonio: chiede soldi ai fans: “Ho speso tutto”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Alba Parietti, cosa fece il giorno del funerale del papà

“Il giorno del funerale di mio padre, la sera finii in un pianobar a cantare. Senza nemmeno sapere perché volevo cantare. Festeggiammo il compleanno di Riccardo, era l’11 agosto. Fuggivo da quel dolore, da quella realtà troppo dura. Avevo solo 36 anni e mi sentivo orfana. Senza radici. Allora cantai tutta la notte. Quando sono un pò triste faccio cose per riportare tutto alla normalità, scivola tutto, cerco il sorriso, perché il dolore quello vero non lo voglio raccontare. No, il dolore non si racconta, si porta nelle tasche, nello sguardo, nel cuore.anche quando hai un sorriso stampato sulla faccia come il gatto di Alice…..”. Una spontaneità che ha conquistato tantissimi suoi fans. Il post ha raccolto una pioggia di ‘mi piace’ e di commenti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#silverday @zara @albaparietti Il giorno del funerale di mio padre , la sera finii’ in un pianobar a cantare . Senza nemmeno sapere perché volevo cantare . Festeggiammo il compleanno di Riccardo era l ’11 agosto. Fuggivo da quel dolore , da quella realtà troppo dura . Avevo solo 36 anni e mi sentivo orfana . Senza radici . Allora cantai tutta la notte . Quando sono un po’ triste faccio cose per riportare tutto alla normalità, scivola tutto cerco il sorriso , perché il dolore quello vero non lo voglio raccontare . No il dolore non si racconta si porta nelle tasche , nello sguardo nel cuore…. anche quando hai un sorriso stampato sulla faccia come il gatto di Alice …..

Un post condiviso da Alba Parietti Officialpage (@albaparietti) in data: