Home News Vodafone, disdetta dall’abbonamento del telefono: come funziona

Vodafone, disdetta dall’abbonamento del telefono: come funziona

CONDIVIDI

Vodafone – In caso di disdetta dell’abbonamento del telefono, come funziona? Bisognerà pagare la cifra restante? Ecco la soluzione 

Vodafone non funziona
(Archivio)
È consuetudine comprare a volte un telefonino in abbonamento, ma cosa succede in caso di disdetta prima della fine del contratto? Togliere il RID bancario non è una soluzione vantaggiosa perché porterebbe le persone in condizione morosa. Le norme che regolano tutto questo portano a due soluzione: o a continuare a pagare le rate mensilmente (non in un’unica soluzione) sia a un costo di disdetta anticipato proporzionale alla durata residua del contratto. Ciò significa che più si avvicina la fine del contratto, e meno devo costare in caso di disdetta. Vodafone lo ha messo ben in chiaro negli attuali contratti e sul sito, ma ciò che non è chiaro agli utenti è il calcolo della modulazione proporzionale alla durata residua. La questione non è stata risolta definitivamente con Agcom che ha stabilito il principio generale ottenendo che gli operatori applicassero una formula di riduzione proporzionale.
Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Vodafone, quanto bisognerà pagare?

Proprio per questo motivo gli utenti non sanno quanto pagare dal momento della loro possibile disdetta dell’abbonamento. Non esiste una formula chiara e precisa e l’operatore potrebbe dire ciò che vuole in teoria. L’unica strada percorribile dovrebbe essere quella di applicare un costo proporzionale in linea al periodo del contratto. L’Agcom dovrebbe regolarizzare al meglio questa pratica nel più breve tempo possibile con l’utente che dovrebbe essere a conoscenza di ogni passo contrattuale.