Home News J-Ax parla di Fedez: “Rinato grazie a lui? Non è assolutamente vero”

J-Ax parla di Fedez: “Rinato grazie a lui? Non è assolutamente vero”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:04
CONDIVIDI

"Non sono rinato grazie a lui"J-Ax ha parlato della collaborazione con Fedez in un’intervista concessa al ‘Corriere della Sera’ ed ha smentito che la sua rinascita sia legata alla notorietà del collega.

Per qualche tempo il duo J-Ax – Fedez ha dominato le classifiche di ascolto italiane, macinando un successo dopo l’altro e riuscendo costantemente a colpire nel segno con pezzi orecchiabili e perfetti per il mood estivo. Il sodalizio era talmente forte che persino il lancio dal nulla di Fabio Rovazzi è stato un successo di dimensioni epocali. Tutto ciò che i due rapper toccavano si tramutava in oro e si pensava che la partnership sarebbe durata per sempre.

Poi lo scorso anno i due hanno annunciato che avrebbero ripreso a lavorare in maniera individuale. I media ed i fan hanno cercato di capire il motivo di questa separazione, sospettando che tra i due ci possa essere stato un litigio, ma nessuno dei due ha mai voluto esprimersi apertamente a riguardo eludendo qualsiasi tentativo di estorcere dettagli da parte di fan e giornalisti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

J-Ax: “Rinato grazie a Fedez? Non è vero”

Intervistato dal ‘Corriere della Sera‘ per il successo ottenuto dal singolo ‘Ostia Lido‘, J-Ax è tornato a parlare della collaborazione con Fedez, ma non per spiegare i motivi della separazione. Il rapper, infatti, ha voluto smentire le opinioni degli hater che ritengono il successo dell’ex frontman degli ‘Articolo 31‘ merito esclusivo della collaborazione con Fedez: “Gli hater sostengono che sono rinato dopo quel tour, non è vero. Sono rinato con Il bello di essere brutti, nel 2014, per quell’album ho vinto quattro dischi di Platino come Comunisti col Rolex. Io e Fedez volevamo una pausa dalle nostre carriere da solisti e per questo abbiamo lavorato insieme. Poi è diventata una roba grossa pure quella”.