Home News Torino, baby sitter massacra una bimba di 2 anni: arrestata

Torino, baby sitter massacra una bimba di 2 anni: arrestata

CONDIVIDI

Choc a Torino: una baby sitter è stata arrestata dopo aver picchiato con violenza una bambina di soli due anni. Ecco il retroscena.

Ha picchiato una bambina di soli due anni davanti ai passanti ai giardini Anglesio, in via Madama Cristina (zona San Salvario) a Torino riducendola in condizioni talmente gravi da richiedere un ricovero in ospedale. Per questo motivo una baby sitter 38enne di origine romena ma residente in città è stata arrestata dalle forze dell’ordine. L’accusa di cui ora dovrà rispondere è quella di maltrattamenti e lesioni. Il drammatico episodio, purtroppo l’ennesimo contro un minore, è avvenuto a mezzanotte (un’ora decisamente insolita) di ieri, 18 luglio 2019.

L’episodio choc in un parco di Torino

La baby sitter era stata assunta dalla madre della piccola che, separata dal marito, aveva dovuto assentarsi un paio di giorni fuori città per motivi di lavoro. I militari sono intervenuti su segnalazione dei passanti e l’hanno arrestata in flagranza di reato: la donna ha schiaffeggiato violentemente e ripetutamente la piccola, a bordo del suo passeggino e naturalmente incapace di difendersi.

Nonostante ciò, la 38enne romena ha tentato di discolparsi sostenendo che i segni sul viso della bimba erano dovuti a punture di insetto. Naturalmente i Carabinieri del nucleo radiomobile di Torino non hanno dato credito alla sua versione. Le ferite riportate dalla bambina – il suo volto era ricoperto di escoriazioni – non lasciavano spazio a dubbi, confermando la tesi dei testimoni che hanno assistito all’aggressione.

Fortunatamente, le condizioni della giovanissima vittima non sono gravi, anche se al momento è ricoverata all’ospedale Regina Margherita per tutti gli accertamenti del caso. E mentre procedono le indagini delle forze dell’ordine per chiarire i motivi del gesto, sul web è già partita un’ondata di indignazione contro la donna che si è resa autrice di un gesto così odioso.

EDS