Lo Stato vende immobili pubblici: come comprarli e partecipare alle aste

come comprarliCome previsto dalla legge di Bilancio, lo stato mette in vendita alcuni immobili pubblici non utilizzati: ecco come comprarli e qual è il funzionamento delle aste (anche online).

Ieri ha preso il via il piano straordinario ministeriale che prevede la vendita di beni immobili pubblici al fine di trovare delle entrate che pareggino i costi delle riforme attuate in questo primo anno di governo. La misura era già prevista dalla Legge di Bilancio 2019, ma è entrata in vigore solamente dopo la pubblicazione sulla ‘Gazzetta Ufficiale‘ del decreto ministeriale che stabilisce perimetro e modalità d’azione delle compravendite. Gli immobili inseriti nel piano hanno un valore di 1,2 miliardi di euro e lo Stato pensa di poter guadagnare dalla loro vendita 950 milioni entro la fine dell’anno ed altri 150 milioni tra il 2020 ed il 2021. Il Demanio ha già individuato 420 immobili che è possibile comprare attraverso un’apposita asta online o aste tradizionali. Autorizzati a partecipare all’asta sono sia le persone fisiche (i cittadini) sia le persone giuridiche (associazioni, aziende etc…).

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Vendita immobili pubblici: come comprarli

Il primo lotto di immobili pubblici in vendita, come detto sopra, è disponibile già a partire da questo mese di luglio e comprende 90 immobili. Per consultare dettagli sui beni in vendita, regole di partecipazione ai bandi ed avere assistenza potrete consultare il sito ‘Agenziademanio.it‘ oppure il sito di ‘Invimit Sgr‘, partecipata di proprietà al 100% del Ministero dell’Economia che si occupa di gestire parte della vendita degli immobili di stato. Per quanto riguarda le vendite gestite dall’agenzia del Demanio in collaborazione con il Consiglio Nazionale del Notariato sarà possibile partecipare alle aste online che si tengono sul sito web del consiglio notarile. Le vendite gestite da Invimit, invece, verranno gestite tramite un asta tradizionale con la ricezione di offerte in busta da protocollare.

Per quanto riguarda la tipologia di immobili presenti nei lotti, si tratta di edifici, in centro o in periferia, appartamenti, garage e terreni di vario costo. Nel mezzo sono state inserite anche ex caserme ed edifici appartenuti alla Difesa che sono in disuso e c’è anche un ex convento. Gli immobili si trovano in molte città d’Italia, tra cui Firenze, Roma, Milano e Palermo.