Sgarbi, rabbiosa invettiva: “Ipocriti i preti che criticano Salvini” – VIDEO

sgarbi salvini preti
Sgarbi difende Salvini contro “i preti ipocriti”: avvenne a dicembre ed è sempre attuale – FOTO: screenshot

Vittorio Sgarbi si era scagliato contro i religiosi che criticano Matteo Salvini, un argomento che è sempre in auge: “Si comportano come fossero atei”.

Il 2018 si era chiuso con una invettiva di Vittorio Sgarbi, l’ennesima dato il carattere assai focoso del 67enne critico d’arte, politico e molto altro originario di Ferrara. Parole di fuoco che però risultano sempre attuali. Tutto avvenne nel corso della trasmissione ‘Stasera Italia’, su Rete 4. E si è trattato di uno degli interventi più significativi di Sgarbi, nonché tra i suoi più apprezzati per contenuti. E chiaramente non tanto per la forma, con il noto personaggio tv che, anche quando esprime una idea giusta, tende a farlo esagerando nei processi comunicativi. In quella circostanza il buon Vittorio si scagliò contro due preti, i quali avevano espresso dissenso con quelle che sono le politiche di Matteo Salvini in materia di immigrazione. “Pensate ai 300 milioni di cristiani perseguitati nel mondo e che vengono uccisi in 21 Paesi del mondo. Voi due siete dei balordi che non si occupano della violenza che patiscono i martiri cristiani e rompono le scatole a Salvini. Vergognatevi. Pensate ai vostri pari uccisi in missione, a padre Albert ammazzato il 26 luglio 2016 a Rouen da un terrorista”.

LEGGI ANCHE –> Vittorio Sgarbi, chi sono le figlie Alba ed Evelina: età, lavoro, vita privata

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Sgarbi Salvini, dura filippica contro l’ipocrisia di certi religiosi

Ed ancora: “Con questo vostro atteggiamento voi negate Gesù. Gesù è Gesù e va difesa la vostra religione. Altrimenti fatevi musulmani, fate quello che vi pare ma non parlate in nome di Gesù. Difendete i 300 milioni di perseguitati. Siete balordi, esibizionisti, ridicoli. Atei, siete atei. Vergognatevi, non possiamo non dirci cristiani e dobbiamo difendere i Cristiani, altro che chiudere le porte. Siete degli imbecilli, non dei preti”. Con qualche ‘idioti’ disseminato qua e là. Ma Sgarbi ha toccato un nervo scoperto. La verità probabilmente è che sia una parte che l’altra della barricata dovrebbero prendere coscienza di cosa è giusto e cosa è sbagliato nei rispettivi atteggiamenti. Di seguito il filmato di quanto avvenuto lo scorso inverno, e che come detto rappresenta un tema di discussione sempre attuale.

LEGGI ANCHE –> Vittorio Sgarbi contro Papa Francesco: “E’ ateo, Medjugorje è una bufala e lui lo sa”