Marco Carta, spuntano i filmati della videosorveglianza – VIDEO

Sviluppo nella vicenda Marco Carta: il pm ha acquisito i filmati della videosorveglianza come prova della tesi accusatoria.

Continua la fase preparatoria del processo che il prossimo 20 settembre vedrà Marco Carta difendersi dalle accuse di furto. Il cantante è stato beccato all’uscita della Rinascente di Milano in compagnia dell’amica Fabiana Muscas. Nella borsa della donna c’erano delle magliette trafugate dallo store ed i due sono stati arrestati con l’accusa di furto. La misura cautelare ai danni del cantante è stata revocata dal giudice, il quale ha fatto leva su un cavillo legale secondo il quale in mancanza di possesso di refurtiva e di prova contraria il reato non è punibile.

Nelle scorse ore, però, il quotidiano ‘Unione Sarda‘ ha fatto sapere che il pm che si occupa del caso ha deciso di acquisire i filmati della videosorveglianza come prova che rafforza la tesi accusatoria, ovvero che Marco Carta è coinvolto direttamente nel furto delle magliette. Inoltre pare che l’addetto alla sicurezza (lo stesso che ha dichiarato di aver visto il cantante entrare in bagno con le magliette in mano) che era in turno quel giorno abbia presentato denuncia contro il cantante e la Muscas. Per capire cos’è realmente successo quel giorno, però, bisognerà attendere il processo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI