Leucemia acuta, che cos’è la malattia che ha colpito Sinisa Mihajlovic

0
6

Leucemia acuta: sintomi, cause, cure possibili, che cos’è la malattia che ha colpito Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna Calcio.

leucemia acuta mihajlovic
(Dino Panato/Getty Images)

Il drammatico annuncio di Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa oggi pomeriggio ha scosso il mondo del calcio: l’allenatore del Bologna ha ammesso di essere malato, come filtrato in precedenza, e ha spiegato di avere la leucemia acuta. Si tratta di una malattia che rappresenta più di un quarto delle forme tumorali che colpiscono i bambini in maniera aggressiva, quindi è il tumore di fatto più diffuso in età infantile, ma appunto colpisce anche in età adulta.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cos’è la leucemia acuta, la malattia che ha colpito Sinisa Mihajlovic

Caratteristica principale della leucemia, che è un tumore del sangue, è la proliferazione anomala della cellula staminale. Le forme acute si differenziano in base al tipo di cellula affetta, per cui quella che si sviluppa in età adulta è una forma mieloide. Tra le cause che possono provocare questa forma tumorale ci sono le radiazioni ionizzanti, l’esposizione a sostanze tossiche – esempio prodotti derivati dal benzene – alcune sindromi genetiche come la sindrome di Down. Ormai diversi studi hanno assodato che questa forma tumorale è infatti causata anche da agenti esterni. Contrariamente ad altre forme tumorali, non basta uno screening per identificarla.

Infatti, ci sono dei fattori sintomatici che non vanno sottovalutati ma che emergono quando la malattia sta già facendo il suo corso: tra questi, una febbre persistente o di una infezione non rispondente alle comuni terapie antibiotiche, oppure eccessiva stanchezza e pallore cutaneo o sanguinamenti spontanei e non provocati. Lo stesso Sinisa Mihajlovic ha ammesso di aver avuto questa sintomatologia: “Dall’inizio del ritiro ho avuto sempre la febbre, mia moglie nemmeno poteva crederci che potessi star male. Ho fatto degli esami e i risultati dicono che ho la leucemia”. La leucemia mieloide acuta, se non in fase avanzata e non in forma eccessivamente aggressiva, può anche essere curata: il principale dei trattamenti resta la chemioterapia.