Chi è Giulio Ciccone: età, vita privata e carriera della maglia gialla al Tour

Chi è Giulio Ciccone
(Getty Images)

Scopriamo chi è Giulio Ciccone: età, vita privata e carriera dello scalatore azzurro che sulle asperità francesi ha conquistato la maglia gialla.

Gli appassionati di ciclismo lo avevano già ammirato al Giro d’Italia dove Giulio aveva stupito tutti prendendosi la maglia azzurra (miglior scalatore) già dalla salita di San Luca e poi aveva vinto una strepitosa tappa sul Mortirolo. Giulio Ciccone giungeva a questo tour con l’etichetta di possibile sorpresa, dopo aver vinto la classifica degli scalatori ed aver conquistato un premio per la migliore impresa della corsa rosa. Lo scalatore nostrano non si è fatto attendere nemmeno alla Grand Boucle, dando spettacolo su quella che probabilmente è la salita più complicata della competizione, Planche des Belles Filles, e conquistando la maglia gialla davanti al beniamino di casa Alaphilippe.

L’ultimo italiano a vestire la prestigiosa maglia era stato Fabio Aru nel 2017 (per trovare l’ultimo in grado di mantenerla fino alla fine bisogna tornare a Vincenzo Nibali nel 2014). La speranza è che Giulio possa ripetere l’impresa di Nibali, ma intanto è già oro che cola vedere un italiano protagonista nella corsa a tappe più prestigiosa del mondo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi è Giulio Ciccone, età e carriera della maglia gialla

Nato a Chieti il 20 dicembre 1994, Giulio Ciccone ha cominciato a partecipare a gare di ciclismo su strada sin da quando era un ragazzino. Già da ragazzino aveva dimostrato di avere delle qualità fuori dalla norma come scalatore, qualità che sta confermando anche in questi primi anni di professionismo. Ha esordito tra i professionisti nel 2016, a 22 anni, ed ha militato per 3 anni nella Bardiani, dove si è messo in mostra vincendo la 10a tappa al Giro d’Italia e diventando il più giovane vincitore di una tappa (davanti a mostri sacri come Fausto Coppi e Luigi Marchisio). Negli anni successivi si aspettava l’exploit da un momento all’altro, ma Giulio non è riuscito a ripetersi nelle grandi corse a tappe.

In questo 2019 c’è stata finalmente l’esplosione, Giulio è passato alla Segafredo e si è messo subito in mostra al Tour de Haut Var (vittoria nella seconda tappa), quindi la grande prestazione al Giro d’Italia dove vince una tappa ma soprattutto la classifica degli scalatori. L’anno magico di Ciccone sembra proseguire anche al Tour de France, la corsa ciclistica per eccellenza. Per quanto riguarda la sua vita privata al momento si conosce molto poco, dunque non è possibile sapere se è fidanzato o meno.