Home News Calciopoli, rigettato ricorso Juve, Moggi: “Impensabile una Inter innocente”

Calciopoli, rigettato ricorso Juve, Moggi: “Impensabile una Inter innocente”

CONDIVIDI
Calciopoli ricorso Juve
Calciopoli, ricorso della Juve contro lo scudetto assegnato all’Inter, Moggi tuona – FOTO © Getty Images

Luciano Moggi si esprime in merito al no opposto dal Tribunale Federale Nazionale alla richiesta della Juve di revocare lo scudetto 2006 all’Inter.

Il ‘Corriere della Sera’ torna a parlare della controversa e spinosa vicenda Calciopoli. Dopo 13 anni, la Juventus si è ripresentata in Tribunale Nazionale Federale per chiedere la revoca dello scudetto 2005/2006, tolto ai bianconeri (che vennero retrocessi d’ufficio in Serie B con anche ulteriori 9 punti di penalizzazione da scontare in Cadetteria) ed assegnato all’Inter seconda classificata. La prima mossa effettuata in tal senso dalla società di Andrea Agnelli sarebbe stata la richiesta di sospensione del giudizio, in attesa di conoscere l’esito di un ricorso parallelo presentato al Tar. Ma il Tfn ha dichiarato inammissibile la richiesta della Juventus. Richiesta che era stata presentata a dicembre sia in tale sede che al Collegio di Garanzia del Coni. Pure qui c’è stato lo stesso esito sfavorevole ai bianconeri, e proprio questo no avrebbe motivato Agnelli ad impugnare questa decisione scegliendo di avvalersi del Tar. La Figc contesta alla Juventus di aver voluto intraprendere due strade in questa vicenda ancora strettamente connessa a Calciopoli, anche perché, nell’ambito della giustizia sportiva, pare che i margini di manovra dei bianconeri si siano esauriti. Lì hanno vinto la Federcalcio e l’Inter, ma la Juve spera nell’ultima carta del Tribunale Amministrativo Regionale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Calciopoli, Moggi: “L’Inter non era affatto innocente”

E torna a parlare anche Luciano Moggi, principale personaggio coinvolto in tali vicende di illecito e che ha dovuto superare un intricato percorso in aula di tribunale. “Voglio ricordare la sentenza passata in giudicato da parte della Corte d’Appello di Milano, all’interno della quale il compianto Giacinto Facchetti aveva chiesto ad un arbitro di far vincere all’Inter un match di Coppa Italia col Cagliari. Come se non bastasse, c’è pure la vicenda del passaporto falso di Recoba”. Parole che Moggi, sottoposto a radiazione dalla Figc dopo lo scandalo, ha rilasciato all’agenzia Adnkronos. “La Juventus non ha mai fatto queste cose, non ci sono telfonate che ci incolpano e la stessa sentenza di Napoli scagiona i bianconeri. Vorrei sapere come si fa a dire che l’Inter fosse un club innocente e candido al punto da prendersi lo scudetto. Specialmente se pensiamo agli episodi che ho citato in merito ai nerazzurri”.

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!
✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore ✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore