Home News Salvini, intercettata busta con proiettile: “Ennesima minaccia, non mi fermo” – FOTO

Salvini, intercettata busta con proiettile: “Ennesima minaccia, non mi fermo” – FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:21
CONDIVIDI
salvini minacce morte
Minacce di morte per Salvini, il ministro mostra tutto – FOTO: Twitter

Matteo Salvini era il destinatario di un plico anonimo inviato lui per intimidirlo. Inquietante il contenuto, il ministro però non si spaventa.

Minacce di morte per Matteo Salvini, e non è la prima volta, come lui stesso ha fatto sapere sui propri canali istituzionali social. Il ministro dell’Interno, nonché vicepremier alla pari con il pentastellato Luigi Di Maio nell’attuale Governo Conte, ha ricevuto una busta con dentro un proiettile calibro 22, avvolto all’interno di un foglio di carta stagnola. All’esterno era indicato l’indirizzo del destinatario – per l’appunto il Ministero dell’Interno con esplicito nome di Matteo Salvini – il tutto scritto con dei ritagli di giornali. Il plico è stato intercettato dai dipendenti del centro meccanografico di Poste Italiane di Sesto Fiorentino, in provincia di Firenze. E questo lascia presagire che il mittente – o i mittenti – siano originari proprio della zona limitrofa.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Salvini: “Ennesima minaccia contro di me, ma non mi fermo”

Sono intervenuti anche gli artificieri dell’Arma dei Carabinieri, i quali hanno aperto la lettera anonima di minacce di morte rivolta al leader della Lega. Inoltre anche la Polizia di Stato ha aperto una inchiesta. Proprio Salvini ha documentato il fatto postando l’immagine della busta a lui rivolta, con tanto di contenuto. Su Facebook il ministro ha scritto: “Un altro PROIETTILE indirizzato a me, intercettato dalla Polizia a Sesto Fiorentino. Oltre 100 minacce di violenza e di morte contro di me da quando sono ministro. Evidentemente le parole di odio di certa sinistra convincono certe menti malate, ma sicuramente non mi fanno paura. Anzi, mi fanno ancora più forza e voglia di combattere criminali di ogni genere”. Stessa cosa ha fatto poi su Twitter.