Sara Tramonti: morta di leucemia giovane promessa del nuoto

Addio a Sara Tramonti: morta di leucemia giovane promessa del nuoto, aveva lottato a lungo contro il male incurabile, cordoglio per il decesso.

Sara Tramonti
(Facebook)

Si è spenta a soli 17 anni in seguito a una tremenda malattia Sara Tramonti, una ragazza di San Lorenzo di Albignasego, in provincia di Padova. Non si danno pace mamma Monica e a papà Gianluca, i genitori della giovanissima promessa del nuoto, che tra pochi giorni, il 20 luglio, sarebbe diventata maggiorenne. Invece, è arrivata la terribile notizia del suo decesso.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cordoglio per la morte della giovanissima Sara Tramonti

Sara Tramonti si era allenata duramente per raggiungere dei risultati nel nuoto e aveva vinto anche delle medaglie a livello regionale, poi era arrivata la diagnosi della malattia. Lei comunque non si era arresa, fino all’ultimo ha sperato davvero di potercela fare, proprio come ci speravano non solo i suoi genitori, ma anche parenti e amici, quelli che le volevano bene e oggi la ricordano con le lacrime agli occhi.

Dal mondo dello sport, tanti sono gli attestati di cordoglio per la morte della ragazza, a partire dalla Federnuoto, che “si unisce al dolore dei genitori Gianluca e Monica, del fratello, dei familiari, degli amici e della Padova Nuoto per la tragica scomparsa della giovane Sara Tramonti (18 anni) avvenuta, a causa di un male incurabile, lunedì 8 luglio”.