Topi morti: “Si sono gettati a centinaia da un ponte”, la possibile causa

topi morti
Il mistero dei topi morti in Olanda: sono a centinaia e si sarebbero uccisi – FOTO: mirror

È mistero su un fatto davvero inquietante che ha riguardato centinaia di topi morti. Testimoni dicono di averli visti suicidarsi gettandosi da un viadotto.

È mistero in Olanda, con centinaia e centinaia di topi morti trovati per le strade di Hommerts. Si tratta di una piccola località che conta appena 700 abitanti e che è situata nella parte settentrionale del Paese. Il fenomeno non sembra avere una spiegazione apparente. In appena qualche giorno sono stati contati i cadaveri di oltre 500 roditori rimasti sulle strade, sui marciapiedi e nei giardini di Hommers. E lo scenario è davvero agghiacciante, dai risvolti quasi apocalittici e non adatto ai più impressionabili. Ma il fatto più strano ed inquietante è che alcuni testimoni sostengono di aver assistito ad un suicidio di massa da parte di tutti questi animali. Difatti in diversi hanno riferito di aver visto i topi morti dopo aver commesso suicidio.

LEGGI ANCHE –> Morto si risveglia, succede ad un giovane appena prima della sepoltura

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Topi morti, si sono gettati da un ponte: la possibile spiegazione

Tutti loro si sarebbero gettati da un ponte che passa sulla pista ciclabile dove i corpi sono poi rimasti sfracellati al suolo. Alcuni esperti hanno provato a fornire qualche risposta in merito a quanto successo. Ed alcuni tra questi avanzano la tesi secondo la quale questo suicidio di massa tra la popolazione di topi possa essere stato indotto dall’utilizzo di fertilizzanti utilizzati per la cura di prati e di campi circostanti. Tali sostanze potrebbero aver prodotto delle allucinazioni nei topi. Si tratta soltanto di una congettura del tutto teorica e tutta da dimostrare, anche se sembra difficile che possa esserci una controprova capace di avvalorare tale pensiero. Fatto sta che comunque quel che è avvenuto a Hommers ha lasciato tutti esterrefatti, e che ora se ne sta parlando anche all’estero.