Medjugorje, giornalista italiana testimonia la sua conversione

Medjugorje, Giornalista italiana testimonia la conversioneSimona, giornalista italiana, testimonia a Medjugorje la propria conversione che l’ha condotta a passare dal mondo della moda a quello dell’informazione.

Medjugorje è il paesino bosniaco in cui, dal 1981, sei veggenti sostengono di ricevere le apparizioni della Madonna. Tali apparizioni, un tempo addirittura giornaliere, adesso si verificano un paio di volte al mese. Il Vaticano si è espresso su questo fenomeno attraverso una commissione che ha giudicato veritiere le prime 7 apparizioni, ma che ha manifestato dubbi su quelle che si sono verificate negli anni a seguire. Ciò nonostante il Santo Padre ha mandato in quel luogo un Visitatore Apostolico che curi la pastorale della diocesi e guidi i pellegrini ed i parroci.

Che si creda o meno alle apparizioni della Madonna, ogni anno il numero di fedeli che si reca in Bosnia è in aumento, così come le testimonianze di chi in quel luogo ha trovato la serenità interiore ed una ragione per cui vivere. L’ultima raccolta è quella di Simona, una giovane giornalista italiana con un passato nel mondo della moda.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La conversione di Simona

Questa ragazza di bella presenza racconta ai presenti di aver avuto sin da piccola il sogno di diventare una modella. Quando è diventata maggiorenne si è trasferita a Milano e la sua bellezza le ha permesso di ottenere subito dei lavori. Ciò nonostante si sentiva sempre scontenta per quello che aveva e ogni volta che otteneva un lavoro pensava a cercarne un altro. Contemporaneamente ha sviluppato un ossessione per il suo corpo ed ha cercato di conformarsi agli standard esigenti che le passerelle impongono, forzandosi ad una dieta massacrante. Gli sforzi le hanno permesso di ottenere i risultati desiderati, ma Simona sentiva comunque un vuoto interiore incolmabile.

Nel continuo della testimonianza spiega di aver capito che la sua ricerca d’attenzione non era rivolta agli altri, bensì a qualcosa di più grande: a Dio. Tutto, spiega la giornalista, è cominciato da una semplice preghiera, quindi si è concretizzato nel pellegrinaggio in Bosnia: “A Medjugorje ho incontrato l’Amore vero, l’unico capace di colmare in pienezza il mio, nostro cuore”.