Home News Carola Rackete denuncia e querela Salvini, la reazione del Ministro dell’Interno

Carola Rackete denuncia e querela Salvini, la reazione del Ministro dell’Interno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:05
CONDIVIDI
la reazione del Ministro dell'Interno
(Getty Images)

Dopo aver ottenuto la scarcerazione dal Gip, Carola Rackete, comandante della Sea Watch 3, ha deciso di querelare Salvini, ecco la reazione del ministro.

La decisione di Carola Rackete d’infrangere il blocco della Guardia di Finanza e raggiungere il porto di Lampedusa per permettere ai naufraghi soccorsi in mare di ricevere assistenza medica ha diviso l’opinione pubblica. C’è chi ritiene che l’atto della capitana sia da condannare e chi invece pensa che abbia fatto ciò che andava fatto per assicurare il benessere delle 42 persone che aveva a bordo. A sostegno della donna si sono schierate le associazioni umanitarie, tra cui Amnesty International che ha appoggiato la Rackete sostenendo che la sua azione era necessaria per salvare la vita ai migranti. Ad essere stato contrariato dall’azione di forza di Carola è stato principalmente Matteo Salvini, il quale ha prima chiesto che venisse aperta un’indagine sull’accaduto e successivamente esultato quando è stata arrestata.

L’incarcerazione di Carola Rackete, però, è stata annullata dal Gip. La capitana tedesca ha passato la prima notte di libertà vigilata ad Agrigento e nel contempo il dibattito tra le due fazioni dell’opinione pubblica si è infiammato tra chi si è lanciato in insulti ai suoi danni (episodi sempre vergognosi) e chi invece le ha voluto mostrare solidarietà. Carola ha voluto anche ringraziare le persone che le sono state vicine con la seguente dichiarazione: “Una grande vittoria di solidarietà verso tutti i migranti e contro la criminalizzazione di coloro che vogliono aiutarli. Sono commossa dalla solidarietà di tante persone. E’ stato un lavoro di squadra”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Carola Rackete querela Salvini: “Non mi fai paura”

Nelle ultime ore i legali della giovane capitana tedesca sono passati al contrattacco ed hanno denunciato Matteo Salvini. Ad annunciarlo è stato l’avvocato Alessandro Gamberini che ha preso le difese di Carola Rackete sin da quando è stata accusata di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: “Come Sea Watch noi abbiamo già preparato la querela nei confronti del ministro Salvini. Non è facile raccogliere tutti gli insulti che Salvini ha fatto in queste settimane e anche le forme di istigazioni a delinquere nei confronti di Carola, cosa che è ancora più grave se fatta da un ministro dell’Interno”. La querela non spaventa il Ministro dell’Interno che in un post sui social reagisce in questo modo alla notizia: “Infrange leggi e attacca navi militari italiane, e poi mi querela. 😁😁😁 Non mi fanno paura i mafiosi, figurarsi una ricca e viziata comunista tedesca!
Bacioni 😘”.