Venezia, 12enne muore davanti al padre: “E’colpa mia”

bambina morta venezia
Incidente in barca a Venezia, c’è una bambina morta – FOTO: Getty Images

A Venezia perde la vita una ragazzina di 12 anni nella laguna. La piccola era seduta alla prua della barca. Il padre si accusa. “Gliel’ho permesso io”.

“Ho permesso a Cecilia di sedersi a prua, senza prevedere le possibili conseguenze, pertanto l’unico responsabile è il sottoscritto”. Queste le dure parole del padre della piccola Cecilia, la ragazzina di soli 12 anni che a Venezia ha perso la vita nella laguna. Il padre non si da pace per averle permesso di sedere alla prua dell’imbarcazione e scrive una lettera alla Capitaneria di Porto. Stralci della stessa sono stati pubblicati dal quotidiano ‘Il Gazzettino’ e chiaramente l’intero testo messo agli atti dalla Procura di Venezia che ha indagato l’uomo per omicidio colposo.

12enne muore nella laguna di Venezia, padre indagato per omicidio colposo

“Dovevo essere il responsabile della sicurezza della navigazione e della salvaguardia delle vite delle persone e non l’ho fatto”, questo un altro passaggio del testo scritto dal padre della piccola Cecilia che si è reso disponibile per la Procura . Vicino l’isola di Sant’Erasmo, il cabinato su cui l’uomo con la ragazzina era in navigazione ha centrato, uno dei pali che segnalano la traccia dei canali, il cui impatto sarebbe stato tale da far balzare la 12 enne in acqua dove è morta malgrado i soccorsi. Le cause sono ancora da verificare, intanto il pm ha disposto l’autopsia sul corpo della ragazzina (verrà eseguita nella giornata di oggi).

A chiarire la dinamica potrebbe essere anche il supporto del gps, intanto Guardia Costiera e Polizia continuano le indagini valutando sia i danni dell’impatto, per capire se causato da una manovra azzardata, dall’avaria dello scafo o un’onda anomala (che sarebbe stata causata da un lancione e gli avrebbe fatto perdere il controllo) come detto dal padre Roberto Piva, sia la causa della morte. Una volta che Cecilia è finita in acqua, l’elica le avrebbe causato ferite gravissime ed un’irreparabile emorragia che l’ha condotta alla morte. Sono numerosi gli elementi ancora da valutare,ad esempio al momento dell’accaduto pare stesse passando uno dei vaporetti rossi della Venezia City Sightseeing,con a bordo dei turisti: sul pilota non è stata aperta nessuna indagine quindi per ora sembra non abbia nessuna responsabilità.

LEGGI ANCHE—>Pauroso schianto frontale a Venezia: morti padre e figlia, grave un bimbo di 4 anni