Andreas Kristoffer Jungdal, chi è l’erede di Donnarumma acquistato dal Milan

Chi è Andreas Kristoffer JungdalConosciamo meglio il nuovo acquisto del Milan: ecco chi è Andreas Kristoffer Jungdal il portiere 17enne che ha stregato i talent scout del diavolo.

Il progetto Milan passa da un calciomercato accorto, diretto soprattutto all’acquisto di giovani talenti da valorizzare e far diventare dei fuoriclasse. Per riuscire nell’impresa di scovare talenti dal potenziale enorme, a fine campionato è stato acquistato Geoffrey Moncada ex capo scout del Monaco che ha consentito, con i suoi consigli, alla squadra del Principato di vincere a sorpresa una Ligue 1 e soprattutto di valorizzare lo sconfinato talento di Kylian Mbappé.

La nuova strategia di mercato è dettata anche dalla situazione economica non ottimale della società rossonera. Recentemente il Milan è stato estromesso dalla partecipazione all’Europa League a causa di un bilancio deficitario che non soddisfa i criteri tracciati dal Fair Play Finanziario. Nelle scorse ore a Milanello hanno accolto l’arrivo del talentuoso terzino sinistro Theo Hernandez e del portierino danese Andreas Kristoffer Jungdal, mentre si attende l’accordo con il Real Madrid per arrivare a Dani Ceballos (stella della Spagna under 21).

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi è Andreas Kristoffer Jungdal: il portierino danese considerato l’erede di Donnarumma

Particolarmente interessante, in chiave futura, è l’arrivo del portiere danese Jungdal. Il Milan, infatti, è obbligato a fare almeno una cessione eccellente per pareggiare i bilanci e non rischiare la qualificazione alle coppe europee anche il prossimo anno. Tra i papabili a lasciare Milano c’è Gigio Donnarumma, probabilmente il calciatore di maggior valore tecnico ed economico a disposizione di Giampaolo. Se tale scenario si dovesse concretizzare, Jungdal potrebbe sostituirlo come numero 1 tra i pali.

Il passaggio di consegne non sarebbe diretto, visto che il Milan può contare già su un sostituto di valore come Plizzari (ammirato nel corso dei mondiali Under 20), per permettere a Jungdal di crescere serenamente almeno per un anno. In futuro, però, il portiere danese potrebbe rivelarsi un crack: titolare della nazionale under 17 danese, Jungdal è cresciuto nel settore giovanile del Vejle Boldklub e non ha mai debuttato in prima squadra. Tra le caratteristiche che hanno convinto i talent scout a puntare su di lui c’è la capacità di avviare l’azione palla al piede.